|

Viterbese nel girone C? Il patron Camilli minaccia di ritirare la squadra dal Campionato

Piero Camilli

Il presidente della Viterbese Castrense Piero Camilli e’ un fiume in piena.

Dopo che la Federazione ha emanato i calendari, inserendo il club laziale nel girone C, il patron del club giallo-blu si e’ sfogato ai microfoni di Sky Spot, minacciando querele e denuncie per tutti:

“Questa e’ una vergogna senza precedenti  -ha esordito Camilli – ho la ferma intenzione di denunciare tutti. Voglio ritirare il club dal campionato perche’ non accetto che la mia squadra sia stata inserita in un girone con non c’entra nulla con noi.
E’ giusto secondo voi che io in media debba fare 1247 chilometri a trasferta? Ho quindici squadre nell’arco di 300 chilometri e mi ritrovo a fare trasferte del genere, è una cosa normale?

I gironi non li possono fare come gli pare, io denuncio tutti i Consiglieri per abuso di ufficio. La squadra non si presenterà alle prime tre partite così verrà fatta fuori d’ufficio. Io pago, ma smetto, non gliela do vinta a questa manica di banditi…
O rimescolano i gironi e ci inseriscono nell’A o nel B come giusto che sia – ha proseguito Camilli – o la Viterbese non prendera’ parte al campionato.
Vi sembra normale che io il 24 Dicembre debba fare una trasferta a Trapani? Ma soprattutto, vi sembra normale che i gironi li facciano i Consiglieri di Lega?
Io già dieci giorni fa, quando era emersa l’ipotesi di inserire la Viterbese nel girone C, avevo mandato una lettera di diffida che è rimasta inascoltata.

Benissimo, domani vado a Roma dagli avvocati e li denuncio tutti, uno ad uno, a partire dai Consiglieri fino alla Federazione”.

Intanto pare certa l’assenza della squadra per la prima di campionato: “Assolutamente si, ha proseguito il patron del club giallo-blu -i giocatori da domenica sono liberi, torneranno ad allenarsi da giovedì.
Se non mi diverto più e devo essere oggetto di questo schifo, io smetto. Se è così, state certi che la Viterbese non prendera’ parte al prossimo campionato.
La Viterbese è stata la prima società ad essersi iscritta regolarmente in Serie C lo scorso 20 Giugno, ho sempre pagato tutto e tutti regolarmente – ha concluso Camilli – Ecco i risultati.

E intanto, si permette a dieci società di giocare con fideiussioni farlocche”.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=22314

Pubblicato da il Set 13 2018. Inserito nella categoria Le Altre. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

2 Commenti per “Viterbese nel girone C? Il patron Camilli minaccia di ritirare la squadra dal Campionato”

  1. Se non sbaglio unica alternativa era il Teramo nel girone C. Non ne vedo altre. In fondo salta due trasferte in Sardegna.

  2. Capisco patron Camilli, ma, carta geografica alla mano, la squadre dei gironi A e B sono tutte più a nord di Viterbo. Accontentarlo comporterebbe un ingiustizia nei confronti di un’altra società. Fortunatamente i soldi per sostenere le trasferte non gli mancano.

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti

  • Pistoiese-Lucchese 2-4, tabellino (7)
    • Opinion Lider: Vittoria importantissima che fa morale. La squadra, come d’altronde affermato da molti addetti...
    • Livio1952: Che sterchie abbia classe è indubbio ma pretendere che a 18 anni sia il collante emotivo della squadra mi...
    • alessio: non avrei scommesso un euro su una vittoria oggi e avrei firmato con il sangue un pareggio ma il calcio è...
    • Livio1952: Meno male certi difetti difensivi sono stati limati e nel secondo tempo non abbiamo corso particolari...
    • Stefano Cicero 88: Grandi ragazzi! Rimane davvero solo il rammarico del punto gettato alle ortiche contro...