|

Svolta in società, Gianni Nannini rileva le quote di Carmelo Sgrò

Gianni Nannini

Ecco le ultimissime notizie che riguardano l’assetto societario della Lucchese Libertas.

Dopo le notizie piu’ o meno attendibili uscite nei giorni scorsi, Gianni Nannini, presidente della Lucchese Libertas femminile e uno dei socio di Lucchese Partecipazioni, ha annunciato ieri sera di aver rilevato le quote possedute da Carmelo Sgro'(10%), che cosi’ esce definitivamente da Lucchese Partecipazioni, consegnando di fatto il controllo della maggioranza del club ai soci lucchesi, che adesso controllano il 52,5% della societa’.

Nannini, altresì, ha dichiarato che il prossimo 16 ottobre verranno regolarmente pagati gli stipendi e i contributi dei tesserati e che la societa’ sta valutando l’ingresso di nuovi soci per far si che la Lucchese continui quel percorso di crescita e rinascita ripreso dopo l’uscita di scena di Andrea Bacci.

Nei prossimi giorni ci saranno sicuramente altri sviluppi, nel frattempo riascoltiamo le parole di Gianni Nannini, ospite ieri sera della trasmissione “Parliamone Insieme”,condotta da Emiliano Pellegrini e trasmessa da DiTv Canale 89.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=19551

Pubblicato da il Ott 11 2017. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Sotto la lente. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

20 Commenti per “Svolta in società, Gianni Nannini rileva le quote di Carmelo Sgrò”

  1. A PROPOSITO DI TRASPARENZA (iltirreno ieri)

    L’immobiliarista – che domenica pomeriggio ha preferito non essere presente al Porta Elisa in occasione del derby – è fermo sulle sue posizioni. Ingresso nella Lucchese con il 30% e immediato versamento della sua quota di capitale sociale (30mila euro sui 100mila versati) oltri 150-200mila euro immessi dal momento della firma al 30 giugno 2018 e l’acquisto del 25% delle quote di Lucchese Partecipazioni pari a 250mila euro (visto che il club è stato stimato un milione) entro il 31 dicembre 2018. A fronte di questa offerta non chiedeva ruoli operativi all’interno della società. Unica richiesta: la possibilità di trovare un ruolo di trait d’union tra squadra, società e tifoseria a Carlo Pascucci, suo grande amico e idolo della tifoseria rossonera a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Logico che prima di mettere nero su bianco Giorgio La Cava, come qualsiasi imprenditore che si rispetti, voleva visionare e soprattutto far visionare ai suoi professionisti il bilancio e il conto economico della Lucchese. Ma ad una settimana dall’incontro in Comune con il sindaco Alessandro Tambellini e con i soci rossoneri nessuno gli ha ancora inviato la documentazione. Un segnale molto poco incoraggiante.

  2. Questa volta sono d accordo con Lucca e nemmeno possiamo prendercela con la stampa se un socio va in televisione dichiara di aver acquistato (la parola e’ già ridicola perche’ sappiamo chi l ha fatto) la parte di sgro inizia a snocciolare dati ora io ho il 20 e’ tutto ufficiale per poi ritrattare.ora capisco che quella televisione si fa nei bar quindi voleranno aperitivi e poi L ambiente de bar da sempre e’ un posto dove vantarsi millantare far vedere chi L ha più grosso ma qui siamo veramente al ridicolo .se questo è il biglietto da visita di uno che vuole avere ruolo decisivi in società ma allora ascoltate un consiglio lasciateci carletto Bini fino alla conclusione della telenovela ,almeno fa qualche sparata colorita ma difficilmente la fa fuori dal vaso con uscite così scriteriate e fuori luogo siamo alla barzelletta ormai peccato perché stanno rovinando la bella immagine che avevano dato di loro.

    • Ho capito Alessio,
      ma il diritto societario implica che le quote siano messe a disposizione degli altri soci, che vi sia il loro gradimento ecc
      Non che arriva uno le “passa” ad un altro (vendute, regalate, barattate?) e via.
      Parliamo di giornalisti che hanno venduto Fouzi come “cardiochirugo iraniano esperto in valvole cardiache” imparare dai propri errori sarebbe il minimo sindacale, altrimenti uno cambia mestiere e/o si gode la pensione

      • Sono sempre molto critico con la stampa locale ma se il diretto interessato va davanti alle telecamere a dire ho comprato ufficialmente le quote di sgro’ la notizia L ha data lui non i giornali che L hanno solo riportata mica potevano fare finta di nulla.

        • Non è questione di potere, è questione di dovere: verificare una notizia prima di pubblicarla. Altrimenti arriva pincopallino, dice che ha giocato nel Real e segnato 40 reti e il giorno dopo lo leggiamo sul giornale….

      • Nessuno mette in dubbio che ci siano delle regole da rispettare all’interno di una società in merito al passaggio di mano di quote azionarie che qualsiasi commercialista conosce a menadito, qui si mette in dubbio il fatto che se Moriconi vuole vendere e giustamente rientrare dei soldi spesi, deve assicurarsi ed assicurare lui in prima persona che i nuovi imprenditori siano seri per assicurare ai tifosi ed alla città il passaggio della Lucchese in mani sicure. Mentre qui stiamo assistendo ad una persona che non gli farei guidare neanche una macchinina telecomandata dire che ha rilevato (beneficiato di una trattativa…) tramite Moriconi il 10% delle quote di Sgrò che a sua volta ha giustamente smentito perchè devono fare un’assemblea dei soci e decidere cosa fare a fronte di un’offerta…..se Campani, Gonzadi ecc…ecc… non sono d’accordo o fanno una loro offerta o la maggioranza delle quote della Lucchese va in mano a Moriconi che di nascosto la venderà a chi gli assicura più soldi…..

        • Comunque penso che il Sig. La Cava che personalmente non conosco abbia chiarito più di tutti quello che ha fatto e che vorrebbe fare a Lucca ed alla Lucchese quindi a pelle io tifo per il suo ingresso è chiaro che bisognerebbe verificare i bilanci della Lucchese così come quelli delle attività del futuro acquirente abbiamo bisogno di soldi ma anche di passione ed attaccamento alla maglia ed alla città!!!

  3. Signori quando a comandare sono più di uno le cose non sono mai facili, a volte impossibili. Detto questo non dimentichiamo che se gli attuali proprietari non avessero messo fuori soldi con sacrifici che credo siano da parte loro poco sostenibili, adesso saremmo a giocare in Eccellenza ( ad andare bene). È ovvio che la situazione è ingarbugliata,frutto pure di regolamenti che dovevano garantire un poco tutti, e quindi le naturali difficoltà sono aumentate. Comunque sia cerchiamo di non buttare via bambino ed acqua sporca.

    • Ad onor del vero – e al netto dei soldi ricavati dal botteghino e dalle cessioni – i soldi pare li abbia tirati fuori solo uno degli attuali soci.
      La situazione è ingarbugliata e oscura, ci vorrebbe qualcuno facesse chiarezza

  4. Era ora che qualcuno facesse un offerta per levarsi di torno chi qualche mese fa ha preferito dare € 50.000 di sponsor al Viareggio e € 0 alla Lucchese! Il problema è il solito: questa società è composta da imprenditorucci….che spiattellano delle notizie di operazioni ancora non concluse solo per far parlare di se….Nannini vorrebbe fare il presidente?? o il DG con questo savoir faire?? roba da rutti!!!
    Che Moriconi ci mettesse la facciona barbuta e che concretizzasse il tutto nella MASSIMA TRASPARENZA…..cosa che attualmente MANCA!!! Far passare le quote tramite Nannini ed avere la maggioranza relativa è un mezzuccio….che rilevasse tutto e che rivendesse lui a chi ritiene degno e retto di poter meritare la Lucchese!!!
    Il popolo sa cosa e chi sta facendo quindi….

    • Mi pare incredibile questa notizia: mi aspetto che l’interessato smentisca portando prove a discarico come ha fatto il grande Re Giorgio “ilcaveau”.

      Ma possibile si debba sempre sapere tutto per vie traverse? La tanto sbandierata TRASPARENZA che fine ha fatto?????? I TIFOSI DEVONO SAPERE!!!!!!!!!!!!

  5. Adesso Nannini ci ripensa mentre Sgrò dice che le sue azioni verranno messe a disposizione del resto del CdA, come da normale prassi.
    Ennesima figuraccia della stampa cittadina che dimostra di ignorare completamente i meccanismi di funzionamento di simili operazioni. Il tutto dopo aver già preso un granchio con la mancata offerta di La Cava per il Noblesse.

  6. giorgio la cava

    Buongiorno vorrei dirLe che io NON HO millantato nulla poichè in data 3.08.17 tramite lo studio legale Strippoli&Associati con sede in Roma Corso Vittorio Emanuele II, 154 nella persona dell Avv.Domenicangelo Strippoli ho formulato alla società Monte dei Paschi Leasing una offerta di euro 1.500.000,00 per lacquisizione dell immobile sede dell Hotel denominato Noblesse in Lucca che non è stata accettata dalla società sopradescritta. Chiaramente è in mio possesso documentazione cartacea comprovante quello che affermo, quindi prima di scrivere Le pregherei di informarsi BENE prima di fare affermazioni false e non corrette. Grazie e buona giornata saluti Giorgio La Cava

    • Illustrissimo dottor La Cava,
      la ringrazio della risposta.
      M’informo sulla stampa locale che riporto:
      Lo studio legale degli avvocati Nicola Taponeco e Massimiliano Carnesecchi comunica, a nome della curatela fallimentare della società Confort S.r.l. (già Noblesse S.r.l.) che, ad oggi, non sono state presentate offerte per i beni della società fallita riconducibili all’Hotel Noblesse. La curatela fallimentare si è già attivata per predisporre e pubblicare gli atti necessari per dare corso alla procedura competitiva di vendita dei beni facenti parte dell’attivo della società fallita.

      https://www.lagazzettadilucca.it/economia-e-lavoro/2017/10/nessuna-offerta-per-i-beni-dellhotel-noblesse/

      Per il resto spero che il milione mezzo sia solo un’infima parte di quanto lei vorrà destinare per rafforzare l’amata Pantera.
      Gradisca i miei ossequi

      • giorgio la cava

        Ringrazio Lei per la Sua immediata risposta. Assolutamente tutto vero quello che dice infatti io non mai presentato nessuna offerta alla curatela fallimentare della società Confort srl poichè a me non interessano i beni e le attrezzature della società sopracitata ma solo l acquisto dell immobile denominato Hotel Noblesse e quindi il mio interlocutore è solo ed esclusivamente Mps Leasing, Grazie La saluto cordialmente sperando di aver fatto una volta per tutte chiarezza di questa situazione a presto saluti Giorgio La Cava

        • L’avevo detto che l’unico nome bono è LA CAVA !
          Un uomo che offre i ritagli del suo preziosissimo tempo per parlare con i tifosi!!!!!!!!!!! Dopo anni di mercanti e avventurieri finalmente un presidentissimo appassionato dei nostri colori e sanguigno come Biagini.
          La pantera può tornare a graffiare

    • GRANDE! Spero che questo intervento sia davvero suo e che venga a dare una mano alla Pantera!

  7. Senza moriconi non pagano nemmeno gli stipendi di ottobre, e si prendeva quattro punti di penalità e senza moriconi saremo già falliti da tempo lui ha messo i soldi e lui decide poi quando arriverà qualcuno di nuovo lo giudicheremo ma non ho mai visto in nessuna azienda voler comandare senza tirare fuori una lira

  8. Sgrò & soci erano quelli che si erano opposti all’Argenfin.
    Adesso Moriconi, Nannini e Bini potranno comodamente cedere la società a chi vogliono, a cominciare da quel La Cava che – a non volere considerare i bilanci delle sue società – per adesso ha millantato un’offerta per il Noblesse che risulta inesistente…

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti

  • Gavorrano-Lucchese 1-0, tabellino (8)
    • paololu: Complimenti a Favarin che si è dimostrato allenatore vero.E un bravo a Brega (se non ricordo male con noi...
    • tonycapaldi: Con Livio avevamo profetizzato una gara difficile, però lopez aveva la possibilità di porre ai ripari...
    • Livio1952: Manfrina del gavorrano con tre cornetto battuti corti e due fallì. In pratica 4 dei 5 minuti di recupero...
    • Livio1952: Unica vera azione in profondità della lucchese con Fanucchi che dal limite serve De vena che solo,sul...
    • Livio1952: 75′ primo tiro in porta della lucchese da parte di Russo. Il gavorrano,oltre al gol ha avuto almeno...