|

Sibilia:”Se il Governo darà il via libera possiamo concludere i Campionati in 40 giorni”


Dopo una lunga pausa dovuta ai noti, dolorosi, drammatici eventi legati al coronavirus, gli adetti ai lavori dello sport, in particolare del calcio, tornano a parlare.

Fermo restando che le decisioni che riguardano la riapertura dei campionati di Serie A e B seguiranno altre logiche (interessi, tv, soldi), le realta’ minori, ovvero quelle che riguardano piu’ da vinino la nostra Lucchese, potrebbero seguirne altre.

In molti, infatti, stanno ipotizzando che i campionati di Serie C e D non ripartiranno e tutte le attenzioni del caso saranno prossimamente rivolte alla questione promozioni-retrocesioni. Un nodo da sciogliere alquanto complicato, visto che non esistono sulla carta norme che riguardano lo stop dei campionati in corso.

Altri, invece, sono piu’ ottimisti e starebbero solo attendendo le prossime comunicazioni istituzionali che potrebbero permettere, seppur a porte chiuse, la ripartenza dei tornei.

Tra questi anche Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, che oggi ha rilasciato una breve intervista a “Sportitalia”, in cui si dice fiducioso riguardo lo svolgimento completo del campionato di Serie D, ammesso che ci siano le condizioni per farlo.

Niente di sicuro, dunque, solo ipotetiche previsioni legate esclusivamente al caso. Qualcuno potrebbe affermare: aria fritta!

Ma andiamo avanti.

Il presidente Sibilia ha ricordato che “i giocatori non si stanno piu’ allenando regolarmente da settimane e che l’eventuale ripresa del torneo potrebbe mettere in crisi molti club, soprattutto quelli che stanno lottando per la promozione o per non retrocedere”.

“Se ci saranno le condizioni i giocatori potranno tornare ad allenarsi gia’ dal prossimo 14 Aprile, ovvero quando scadra’ il provvedimento del Governo – ha dichiarato il numero uno della L.N.D. – Stiamo attendendo quella data e ci stiamo preparando per poter, eventualmente, ripartire. Il nostro obbiettivo, lo ribadisco, e’ quello di poter terminare i campionati, auspicando che l’emergenza sanitaria legata al coronavirus termini nel piu’ breve tempo possibile. Abbiamo valutato tutte le soluzioni possibili. Ci serviranno 40 giorni per chiudere la stagione – ha concluso Sibilia – Se ci saranno le condizioni ripartiremo dall’ultima giornata non disputata (la Lucchese sarebbe impegnata in trasferta a Fossano).

Insomma, niente di certo, di sicuro, visto che ogni decisione dipendera’ esclusivamente dall’evolversi dell’epidemia e dalle direttive che il Governo emanera’ il prossimo 14 Aprile.

La nostra sensazione, scusate la franchezza, e’ che i giochi siano definitivamente chiusi e non ci sara’ nessuna ripresa del campionato, almeno quello di Serie D.

In tal caso, sara’ interessante capire come si comporteranno i vertici federali riguardo promozioni e retrocessioni. Una questione molto, molto delicata, come abbe modo di dire lo stesso Sibilia poche settimane fa: “promozioni, retrocessioni e titoli non possono essere concessi a tavolino”.

Palla al centro, dunque, andiamo a vedere come finira’ questa difficilissima partita, anche se, almeno per noi :la partita piu’ importante e decisiva e quella che si gioca ogni giorno negli ospedali di tutta Italia….

Prima la salute, poi il gioco.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=25845

Pubblicato da il Apr 2 2020. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Sotto la lente. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti