|

Serie B a due gironi e Lega Pro semiprofessionistica?


Il blocco totale del caalcio italiano a causa del coronavirus e le strategie che saranno attuate per la ripresa delle attivita’ agonistiche potrebbero prevedere modifiche drastiche non solo dal punto di vista della tutela della salute dei giocatori ecc., ma anche dei cambiamenti epocali che potrebbero riguardare le varie categorie, i vari campionati.

Gia’ nelle passate stagioni si era parlato a gran voce di una possibile trasformazione della Serie C in un campionato semiprofessionistico, una soluzione chiesta a gran voce da diversi addetti ai lavori e che mai come in questo momento potrebbe tramutarsi in realta’. Un cambiamente mirato alla sostenibilita’ economica delle societa’ e che potrebbe coinvolgere anche il campionato cadetto.

Secondo quanto riportato da Sportitalia, infatti, LA FIGC starebbe preparando un progetto di riduzione degli attuali club professionistici, che passerebbe dagli attuali 100 a 60.

Le ipotesi.

La FIGC sarebbe orientata a non modificare l’attuale Serie A che, dunque, manterrebbe le attuali 20 squadre.

La grande rivoluzione riguarderebbe la Serie B, che dai 20 club attuali passerebbe a 40, con due gironi territoriali da 20 squadre e tre retrocessioni dirette a girone.

La composizione della nuova cadetteria sarebbe la seguente: le attuali 20 squadre, ovvero quelle presenti nell’attuale stagione senza retrocessioni, e altre 20 provenienti dalla Serie C, ovvero le 3 squadre prime in classifica di ogni girone piu’ altre 17 da individuare attraverso criteri ancora al vaglio.

Questi cambiamenti, come annunciato da Sportitalia, permetterebbero alla Serie B di disporre di piu’ soldi, perche’ oltre la mutualita’ della Serie B avrebbe anche quella della Serie C.

La terza serie invece verrebbe sostituita da una nuova categoria non professionista denominata “terza divisione” formata dalle restanti quaranta compagini dell’attuale Lega Pro più altre venti dell’attuale serie D, ovvero le prime nove classificatesi per ogni girone piu’ altre 11 da individuare attraverso criteri ancora al vaglio.

E’ chiaro che stiamo parlando di ipotesi. Probabilmente capiremo qualcosa in piu’ dopo il programmato Consiglio Federale di Venerdi’ 8 Maggio.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=25881

Pubblicato da il Mag 5 2020. Inserito nella categoria Tuttolucchese. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

3 Commenti per “Serie B a due gironi e Lega Pro semiprofessionistica?”

  1. Dobbiamo trovarne almeno cinque di non iscritte in Lega Pro,se passa la proposta Ghirelli in Consiglio Federale.Poi non dimentichiamo che nel girone A si è giocato molto meno che altrove per l’emergenza sanitaria.Comunque mi affido alle tue informazioni,

  2. paololu, ci saranno tantissimi club di serie b e c che non si iscriveranno, stai tranquillo che noi in serie c ci siamo

  3. Non vorrei che con sole tre promozioni in B dalla C e il blocco delle retrocessioni dalla C in D ce la mettessero in tasca,avendo fatto noi meno punti delle altre (48).Speriamo Sibilia si muova altrimenti avremmo tutto l’interesse a far valere i protocolli sanitari e a finire il campionato.Auguri a Deoma,ma mi auguro si facciano sentire i nostri dirigenti.

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti