|

Sei squadre escluse, il Consiglio Federale conferma le decisioni della COVISOC

Il massimo organo di giustizia sportiva si riunira’ prima del 27 Luglio

Il Consiglio Federale ha confermarmato quest’oggi le decisioni prese della COVISOC inerenti la bocciatura
delle domande di iscrizione al campionato di sei squadre, una di Serie B e cinque di Lega Pro.

I club esclusi sono: Chievo Verona (Serie B), Carpi, Casertana, Novara, Paganese e Sambenedettese in Serie C.

I sei club esclusi potranno presentare ricorso avverso le decisioni prese attraverso il Collegio di Garanzia del CONI, ultima speranza per cercare di ottenere l’iscrizione ed evitare l’estromissione e la ripartenza dai campionati dilettantistici.

Nel caso in cui anche il Collegio di Garanzia del Coni confermi le esclusioni, sarebbero ben sei i posti vacanti in Lega Pro, visto che il Cosenza, club appena retrocesso dalla cadetteria, sarebbe gia’ preparando tutti gli incartamenti per il ripescaggio in Serie B.

Il massimo organo di giustizia sportiva si riunira’ prima del 27 Luglio, giorno fissato dalla Lega Pro per la composizione dei gironi.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=27534

Pubblicato da il Lug 15 2021. Inserito nella categoria Tuttolucchese. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

7 Commenti per “Sei squadre escluse, il Consiglio Federale conferma le decisioni della COVISOC”

  1. Speriamo che sulle fideiussioni ci sia il bollino della Banca d’Italia.

  2. Domanda ripescaggio presentata. Per la prima volta sono davvero fiducioso.

  3. Leggo sulla stampa di un’ intervista del vice presidente della lucchese che ” assicura” che si farà tutto il possibile per presentare la documentazione per il ripescaggio ma che è tutto ” complicato”. Dal lato della ” derelitta” Pistoiese si è già presentato tutto, comprese le disponibilità di quel milione di euro necessario, per quanto riguarda l’ Arezzo sono in dirittura di arrivo. Come si dice dalle nostre parti, adesso misureremo davvero la febbre alla società.

  4. È iniziato il tam-tam mediatico per il salvataggio del Chievo.
    Oggi su radio24 a tutti convocati c’è stato non dico proprio un appello al consiglio di garanzia del Coni, ma quasi…
    Speriamo in bene, che non facciano un liberi tutti magari con la scusa della pandemia.

  5. Purtroppo è così. Non sarebbe un problema il mercato, giocatori ce ne sono tanti a giro. Resta il nodo dei soldi disponibili. (Leggo oggi che per il ripescaggio la Pistoiese ha reso disponibile un milione di euro!!!!!!) Perché una squadra di C decente costa tanto di più di una di D. Resta poi il nodo di chi farà il mercato. I lilleri sono importanti ma bisogna pure saperli spendere. Ci metterei poi il problema dell’ allenatore che in C non ha mai inciso, anzi.

  6. Capisco che gli sforzi maggiori devono essere fatti nel far tornare tutto il necessario per il ripescaggio. però secondo me , e l’avevo scritto qui i primi di giugno, chi si occupa del settore tecnico avrebbe dovuto cercare di riconfermare una decina di giocatori dello scorso anno, ottimi per la D, possibili riserve per la C. Intanto Nannelli si è accasato in serie C, Cruciani in serie D, Coletta per ora è disoccupato, Scalzi forse resta. Sono concorde con Daniele, andava evitata la partenza con handicap, senza grossi sforzi si poteva già essere a buon punto.

  7. Fino al 27 luglio ancora nessuna conferma?
    Mi chiedo quando potremo iniziare a fare mercato, vi è il forte il rischio di partire (di nuovo) con handicap iniziale e squadra messa insieme in qualche modo all’ultimo momento… Speriamo bene, e che decidano presto…

    Comunque, ottime notizie per il resto!

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti