|

Savona-Lucchese 1-2, tabellino


SAVONA-LUCCHESE 1-2

Savona: Vettorel, Tissone, Dinane (40′ s.t. Kacellari), Vennari, Ghinassi (18′ s.t. Fossati), Albani (18′ s.t. Pertica), Giovannini, Amendola (1′ s.t. Brignone), Siani, Disabato, Stronati. A disp.: Guadagnin, Brignone, David, Balla, Fossati, Gibilaro, Rovido, Pertica, Kacellari. All.: De Palo.

Lucchese: Coletta, Bartolomei, Soldati (41′ s.t. Panati), Cruciani, Papini, Benassi, Nannelli, Meucci, Iadaresta (28′ s.t. Lici), Vignali (1′ s.t. Lionetti), Remorini (33′ p.t. Bitep). A disp.: Luglio, Lici, Matteoni, Nole’, Lionetti, Panati, Fazzi, Gueye, Bipet. All.: Monaco.

Arbitro: Sig. Adolfo Baratta della sezione di Rossano Calabro.

Reti: 37′ p.t. Cruciani, 16′ s.t. Bipet, 48′ s.t. Disabato (rig.).

Ammonizioni: Remorini, Pertica, Cruciani.

Note: Al 43′ p.t. espulso Benassi per un fallo di reazione. Al 22′ s.t. il Savona sbaglia un rigore.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=25699

Pubblicato da il Feb 16 2020. Inserito nella categoria Tabellini. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

20 Commenti per “Savona-Lucchese 1-2, tabellino”

  1. Io credo che anche in casa abbiamo molte cartucce da sparare. Non parlerei di gioco “bello” o “brutto” perchè è un dibattito da salotto televisivo. Piuttosto dobbiamo sfruttare meglio la potenza e l’esperienza di Iadaresta, poi abbiamo i tiratori da fuori, Bitep nel secondo tempo…..Insomma in avanti non siamo poi cosi scarsi per me è più un problema piuttosto di testa, soprattutto con le squadre di medio-bassa classifica.

  2. Giusto Alessio, ma alle volte occorre osare di più se vuoi giocare a calcio ed evitarci la sofferenza di ogni partita.
    Magari sostituendo (se non altro in talune occasioni, neanche tanto azzardate) alcune pedine che per il calcio attuale del Mister sono fondamentali (i c.detti fidati), ma che non lo sono per il gioco corale e per il bel gioco – naturalmente senza denigrare nessuno. Se ci va male quest’anno ci dobbiamo mangiare le mani, visti i giocatori disponibili, perché non è matematico che ci ricapiti il prossimo di lottare per il primato.

  3. Condivido quello che scrive uno , questo atteggiamento tattico ci ha portato dal quartiere ultimo posto al primo posto . dove saremo se invece avessimo privilegiato il possesso palla attaccare con più effettivi e un gioco più corale? Purtroppo non lo sappiamo e non lo sapremo mai , faccio umilmente notare che nella struttura del gioco non basta solo un allenatore ma anche giocatori con determinate predisposizioni, altrimenti non si capisce perché sarri a napoli dava spettacolo e a torino gioca peggio di allegri che già giocava malissimo ,poi magari arriva in fondo e vince tutto .la cosa più difficile non è far giocare bene una squadra ma trovare un giusto equilibrio tra gli ingredienti che hai a disposizione ,noi l abbiamo trovato non saremo certo stati un piatto buono e bello da assaporare ma sicuramente sostanzioso se non andremo in c resterà comunque vada una buona base di partenza per il prossimo anno che sia con questo o con un altro allenatore

  4. La migliore media fuori casa è data dal fatto che la Lucchese non ha un gioco.Assurdo, ma è cos’.In trasferta: solida dietro (difesa), lanci lunghi, e poi qualcosa succede. In casa, contro squadre chiuse, non essendo possibile adottare questa tattica ci affidiamo alle giocate dei singoli e alla buona sorte. Ecco il motivo per cui la media punti in casa è più bassa e per cui non si sono viste belle partite al P. Elisa. Sta di fatto però, che questo atteggiamento tattico, che non condivido, ci ha portato in vetta alla classifica. Ormai non penso che il mister intenda cambiare “gioco”. Ci aspettano quindi ancora gare di sofferenza. Fino alla fine.

  5. Alessio, li avversari conteranno pur qualcosa? Giocare contro squadre più forti a mio avviso è sempre più difficile. Il Ghiviborgo avrà pure avuto le sue occasioni ma alla fine ha perso. Il Casale ha avuto una sola occasione ma alla fine, molto alla fine, ha pareggiato. Riguardo a giocare in casa su campo neutro, qualcosa puoi perdere ma per noi la sostanza non cambia. Il passo fuori e’ certo più spedito.

  6. Di fondo può essere vero che in trasferta siamo più a nostro agio anche perché tutti abbiamo meglio il capitombolo con il borgosesia ma molto credo incida l avversario che vai ad incontrare .quando il prato verrà a lucca a parte bisognerà vedere la classifica in quel momento poi per predisposizione è molto più facile che loro come all andata che non sanno fare a difendere vengono a fare la partita e noi a giocare di rimessa e questo non sarebbe cambiato nulla anche se avessimo giocato in trasferta e invece a vantaggio avremo sicuramente un grande pubblico.molto più problematica la partita di domenica dove noi dovremo fare la partita non siamo capaci né di farlo né di alzare i ritmi e se la partita non si sbloccherà potrebbe anche innervosisco e portarci a scoprire vi ricordo che ha avuto più occasioni il ghiviborgo a lucca nel primo che quante ne ha avute il casale donandoci tutta la partita.io penserei bene a domenica che è la partita più difficile anche a livello mentale poi le partite con prato caronnese quelle si preparano da sole ma sarà importante arrivarci bene mentalmente se vogliamo nutrire qualche speranza.

  7. Se si gioca al porta elisa si gioca in casa,
    se si gioca altrove no.
    Il sostegno del pubblico non è mai mancato, ma giocare in casa è sempre un’altra cosa, come dimostrano i numeri.
    Aggiungo che in casa non ci saranno state imprese ma a Casale s’è perso mentre in casa c’hanno raggiungo a pochi secondi dallo scadere, quindi…

  8. In realtà ho sbagliato il conto . In casa abbiamo fatto 22 punti su 12 partite ( media 1,83) . Evidente, quindi, il passo più lento in casa della squadra. Metterci pure due partite sul neutro ma la sostanza è chiara. Del resto è così evidente che le grandi imprese la Pantera le ha compiute fuori casa ( Prato, Caronnese, Sanremese, Savona). Al porta Elisa non abbiamo vissuto imprese particolarmente esaltanti. Non cambia nulla ,se non magari, che giocare in casa con Prato, Caronnese e Seravezza, può essere meno semplice di quanto si pensi.

  9. Se a Benassi danno 3 giornate, salta il Prato…
    Mi riallaccio poi a quanto dice Livio, aggiungendo che anhe il Seravezza è in piena corsa, visto che ha 40 punti e non perde dall’8 dicembre (Casale-Seravezza 4-1).

  10. Diciamo 22 punti nelle 11 gare interne ( 2 punti di media). La lucchese ha giocato quelle due gare col sostegno del suo pubblico non vedo perché non computarle. È certo che punteggi medi così vicini fra partite casalinghe e fuori avvalora la tesi di una squadra molto tosta fuori casa o quantomeno che non accusa scompensi fra o fuori le mura amiche. Lo diciamo da tempo. L’ ottima tenuta difensiva è il migliore viatico per questo equilibrio. È altrettanto vero che la mancata definizione di un attendibile gioco in attacco, limita questa squadra che altrimenti volerebbe. Ragionamento simile potrebbero farlo pure i pratesi che pare, invece, soffrano del male contrario, per cui stiamo calmi e vediamo come finisce, chi prima lima le situazioni meno fluide da qui alla fine del campionato. Questo senza dimenticare Caronnese e Casale che sono a tre punti. Fra l’ altro ricordo che in caso di arrivo a pari punti di più di due squadre, si provvederà alla compilazione di una classifica avulsa per decidere le due squadre che spareggiano e col Casale noi siamo in svantaggio.

  11. I numeri dicono che la Lucchese ha raccolto 45 punti in 24 gare.
    23 di essi sono frutto delle 12 gare disputate fuori (1,91 di media),
    mentre 21 sono stati raccolti nelle 10 gare disputate al porta elisa (media punto 2,10).
    Vengono chiaramente escluse dal compunto le prime due gare “interne” disputate in realtà in campo neutro.

  12. Meno male qualcuno la pensa come me Tony

  13. Stefano Giovannini

    Soffrire per 90 minuti. Questa è la costante di questa squadra e la sua forza. In più aggiungo Cruciani che anche oogi fa un gol da serie A. Benassi invece non mi è piaciuto. Da lui non mi aspetto queste reazioni. Si il loro centravanti era uno fisico che si faceva rispettare ma bastava restare in campo a scontrarsi che fuori a guardare. Meucci dietro non è adatto. Si impegna e a volte fa anche bene ma andare a dritto con due falli da rigore è troppo. Bene direi l’assetto tattico che per le ammonizioni prima e l’espulsione dopo ha costretto Monaco a passare a 4 centrocampisti. Francamente Iadaresta non lo toglierei mai è un giocatore che sa quello che fa e poi in campo ragiona e non è solo istinto. Tutti gli altri fanno il loro onesto lavoro e meritano più che la sufficienza. Il Casale ha finito la partita con 8-9 under e comunque hanno onorato il campo. I nostri tifosi hanno cantato per 95 minuti e sono tornati a Lucca col sorriso. Ora domenica prossima l’obbiettivo è fare 1700 spettatori.
    Forza Pantera tutti al Porta Elisa
    Stefan

  14. Dati alla mano la Lucchese ha fatto più punti fuori che in casa. Mi fanno tremare al solo pensiero i match interni con Prato, Caronnese e Seravezza, ma per domenica prossima non ci possono essere scuse dovrà essere una prestazione vincente e convincente. il mister dovrà lavorare anche sul piano psicologico per non andare in crisi come con la lavagnese e il verbania.

  15. Concordo appieno con Alessio. Com’è vero che difficilmente potremo dominare una partita, è altrettaneto vero che siamo una squadra quadrata e rognosa da affrontare per chiunque. Questa Lucchese, usando un eufemismo, sicuramente può non piacere a livello di gioco, ma sicuramente garba per compattezza e solidità, caratteristiche fondamentali per rimanere ai piani alti di qualsiasi classifica dalla Champions League agli amatori. Forza Rossoneri!

  16. Questa è la lucchese 2019/2020 una squadra che parte soffre gli avversari si trova in vantaggio con il solito goal di cruciani ,rimane in dieci si ricompatta trova il raddoppio in un mischione e rischia poco fino alla fine eccetto i rigori che però potevano essere decisivi.abbiamo preso meno di 20 goal mentre le altre viaggiano abbonamenti verso i trenta goal presi e tutta la poca solidità del prato e il suo super attacco si è vista anche ieri dove non ha saputo mantenere il vantaggio .ripeto la lucchese è questa per questo non mi sono scandalizzato ed in parte ho anche apprezzato per gli 85 minuti di catenaccio con il casale dove il nostro portiere ha fatto una parata in tutta la partita .ognuno deve giocare con le proprie caratteristiche le nostre ormai sono queste purtroppo non vedremo mai la lucchese quest anno giocare bene ma vedremo una squadra che sa difendere e soprattutto sa essere umile e soffrire .siamo tutti consapevoli ormai che domenica rischiamo la figuraccia che lo 0a0 è sempre dietro l angolo che ci vorrà probabilmente una giocata di un singolo per decidere la partita quelle sono le partite per noi più tremende e virtualmente e psicologicamente sarebbe molto più facile giocare con il prato comunque l abbiamo quasi sempre svangata speriamo di farlo anche domenica. Sono felice per bitep iniziano ad essere diverse le partite che è decisivo dovrebbe servire anche da lezione che prima di usare termini come scarso bidone inadeguato amatore c è una ragazzo che suda lotta e cerca di migliorare i suoi limiti tattici e tecnici e quando uno si impegna così tanto se non la stima per lo meno il rispetto lo merita sempre .

  17. Grande successo con gol del fondamentale Cruciani – vero top player stagionale – e del fanciullo del Villaggio che mette a tacere i molti critici.
    Una vittoria che riporta il sereno dopo i soliti mugugni nel dopo Casale, con tanto di editoriali di chi pensa più a coltivare il proprio orticello che al bene della p+antera.
    Adesso speriamo che finalmente tanti tifosi storici decidano di tornare allo stadio già da domenica: questa squadra lo merita

  18. certo che dall’inizio della stagione, comprese amichevoli e coppa italia, meucci ha il record di falli da rigore commessi, domani faccio il conto, poi lo scrivo. Bravo, ma sarebbe meglio restasse lontano dalle arie avversarie. :) oggi ben due

  19. Non ho potuto seguire in diretta la partita, salvo l’ aggiornamento dei risultati.
    È certo che una squadra che fuori casa gioca oltre un tempo in dieci e alla fine vince non può trovare critiche. Ero stato profeta quando domenica sera avevo detto che forse la lucchese poteva giocare meglio fuori casa che al porta Elisa. È squadra che fatica ad imporre un proprio gioco, cosa che in casa può essere letale, mentre fuori puoi giocare più di rimessa o con meno assillo. Vedremo, spero di essere smentito sin dalla prossima domenica.

  20. siamo partiti timorosi, poi troppo nervosi. Remorini ha rischiato il doppio giallo solo dopo 27 minuti di gioco, poi sostituito da Bipet. Vai in gol , poi subisci un fallo e dai una testata all’avversario? Non ci sono parole, Lucchese in 10 e devi giocare tutto secondo tempo. ma possibile che dobbiamo sempre soffrire? Forza, anche se la veggo buia a strappare i tre punti…vediamo

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti