|

Piacenza-Lucchese 1-1, tabellino


PIACENZA-LUCCHESE 1-1

Piacenza: Stucchi, Pedone (28′ s.t. Lamesta), Palma (9′ s.t. De Respinis), Cesarini, Battistini, Corbari, Sulic, Marchi, Gonzi, Visconti (23′ s.t. Galazzi), Simonetti. A disp.: Libertazzi, Martinbianco, Renolfi, Miceli, Scorza, Maio, Lamesta, Babbi, Galazzi, Breganti, Cannistra’, De Respinis. All.: Scazzola.

Lucchese: Pozzer, Panariello, Nannelli, Bianchi, Panati (40′ s.t. Dumancic), Marcheggiani (30′ p.t. Petrovic), Benassi, Meucci, Maestrelli, Pellegrini, Sbrissa. A disp.: Biggeri, Lionetti, Dalla Bernardina, Solcia, Forciniti, De Vito, Dumancic, Durante, Petrovic. All.: Lopez.

Arbitro: Sig. Bogdan Nicolae Sfira della sezione di Pordenone.

Reti: 26′ s.t. Bianchi, 39′ s.t. Corbari.

Ammonizioni: Gozzi, Simonetti, Benassi.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=27409

Pubblicato da il Apr 3 2021. Inserito nella categoria Tabellini. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

20 Commenti per “Piacenza-Lucchese 1-1, tabellino”

  1. Opinion Lider

    I campionati possono anche andar male, e mi pare che questo lo stia facendo.
    E’ molto peggio fallire che retrocedere e l’attuale deserto che circonda le vicende rossonere è lì a dimostrarlo.
    Cerchiamo quindi di farlo con dignità e senza stritolare nel meccanismo il secondo giocatore con più presenze nella storia della squadra, come già (purtroppo) è già stato fatto con il terzo e capitano di Palermo che non meritava certo il trattamento da parte di gente che (perlopiù) ha giocato solo a subbuteo.

  2. Livio Fantozzi

    DETTO TRA NOI
    Mister Lopez, è vero: la Lucchese è scarsa, ma cosa si è fatto per migliorarla?
    domenica, 4 aprile 2021, 10:35

    di fabrizio vincenti

    Siamo stati tra i più convinti assertori che il cambio in panchina tra Monaco (a proposito: visto che non era solo colpa sua come qualcuno con scarso rispetto per l’uomo e il tecnico insisteva a sostenere?) e Lopez fosse quello azzeccato. Del resto, il tecnico romano nelle precedenti esperienze in rossonero aveva guidato la squadra ai quarti di finale play off e in ogni caso salvato nell’altra circostanza la squadra, sia pure alla fine di una stagione decisamente mediocre, nobilitata dalla vittoria nel derby a Pisa. Sembrava l’uomo giusto anche per dare una raddrizzata al mercato dopo i flop estivi. La sua personalità e la sua esperienza dovevano essere quelle giuste per scuotere un gruppo che troppo spesso è sembrato costituito da bravi ragazzi ma molto simile a una covata di pulcini bagnati. E, invece, a conti fatti, la cura non ha funzionato. Purtroppo.

    A costo di essere spietati, va ricordato che la Lucchese, senza la penalizzazione del Livorno sarebbe ultima. Che ha la peggior difesa delle categorie professionistiche. Che ha schierato oltre 40 elementi, a riprova dei continui fallimenti di mercato. Che non ha uno straccio di gioco. Che raramente tira più di due volte nello specchio della porta avversaria, pur avendo l’attaccante forse di maggior prospettiva della terza serie. Che ha una fragilità mentale che imbarazza. Gli innesti che via via si sono prodotti non hanno dato nessuna svolta o quasi. E c’è da chiedersi se sono stati concordati con la società o meno. Nel primo caso, la corresponsabilità del tecnico è evidente, nel secondo viene da chiedersi perché non abbia preso il cappello e salutato tutti.

    Il quadro è desolante: a Piacenza, l’unico serio tentativo di tirare in porta è stato dal dischetto di rigore, in una gara che, tanto per cambiare, è stata definita l’ennesima finale. Un atteggiamento incredibile, ma non, per come qualche tifoso pensa, perché i giocatori non si impegnino. Non è vero: a nostro avviso, l’impegno c’è. E questo rischia di suonare come un’aggravante. La Lucchese somiglia a chi, a luce spenta, prova a trovare una via di uscita, batte sonore testate, e a quel punto si limita a girovagare per il perimetro della stanza, sperando di avere la fortuna di trovare l’uscita. Che, per quel che si è visto sinora, significa confidare in una difesa colabrodo e nella verve continua di Bianchi che meriterebbe davvero ben altro palcoscenico. La squadra non ha nessuna fiducia nei propri mezzi, pochi che siano.

    Aggrapparsi al covid, a tanti infortuni, pur avendo un fondamento, non rende giustizia al fallimento stagionale imbarazzante. E al fatto che con Lopez, purtroppo, non è stata data la sterzata alla stagione. Il tecnico, che a ogni uscita pubblica, sottolinea come la Lucchese ricada nei soliti errori, non ha inciso abbastanza, visto che è ormai da mesi sulla panchina. “Possiamo essere giudicati come scarsi, ma certamente non lavativi, perché l’impegno è massimo e costante da parte di tutti noi. E non va dimenticato”, ha sottolineato Lopez la cui fiducia nella squadra pare ai minimi termini. E’ vero: sottoscriviamo in pieno. E aggiungiamo: scarsi, senza essere riusciti a migliorare. In attesa delle ultime quattro “finali”, la Lucchese naviga sempre più a vista. Il cambio del portiere, necessario da settimane, è solo l’ultima conferma. Ora servono vittorie su vittorie: proprio quello che questa squadra non è mai stata in grado di fare. Basterà la speranza
    Da Gazzetta Lucchese nella giornata di Pasqua.
    A mio avviso l’ articolo è condivisibile e tenuto conto chi lo ha scritto e il luogo dove è stato pubblicato signora la resa senza onore dalle speranza rossonere.
    I conti si fanno sempre alla fine ed è giusto così. Resta inteso che i conti saranno sempre in rosso perché lo spettacolo che è stato in grado di fornire la Pantera lungo tutto l’ arco della stagione va dal mediocre al pessimo. Potremmo pure conquistare il diritto di disputare i play out ( con pronostici da segno della croce) ma il giudizio sarà sempre negativo.
    Resta di ricostruire un rapporto con la martoriata tifoseria rossonera e questo è compito della società. Le bandiere e i vogliamoci bene possono non bastare più.

  3. Ecco la sequenza drammatica che purtroppo è un deja vu. 26 gol di bianchi, 28 entra lamesta, 39 gol di cribari, 40 entra dumancic. Forse si poteva gestire meglio? Cosi a mente stesso ragionamento di Juve e del capolavoro di gorgonzola.

  4. Riccardo Bottai

    A Pisa hanno fatto una rivoluzione per buttare fuori una proprieta’ tre anni fa…. perche’ non succede qui a Lucca?

    • Semplice Perché a lucca non si è presentato nessuno nemmeno quando dovevano prenderla gratis e senza debiti due anni fa, figurati ora che devi trovare qualcuno che la compri.forse e dico forse con strutture adeguate anche la Lucchese potrà diventare un minimo più appetibile dello 0 assoluto attuale ma dovremo aspettare se andrà bene ancora qualche anno o rassegnarci a giocare vita naturale durante in categorie minori.

  5. Abbiamo buttato via un campionato tra i più mediocri degli ultimi anni . Ripensando hai punti lasciati per strada specialmente con le dirette concorrenti per la salvezza mi di accapponisce la pelle. È stata un’ occasione irripetibile non soltanto per salvarsi ma con poco , per fare ancora molto meglio. Speriamo nel ripescaggio e in una gestione migliore di tutto. Noi lucchesi ci meritiamo ormai qualche soddisfazione, speriamo che arrivino . Auguri a tutti di buona Pasqua

  6. Un altro pezzettino della tomba è stato scavato e dire che il Piacenza come molte altre squadre in tempi recenti ci ha pure provato a darci una mano ma niente forse giusto anche cosi non dobbiamo illudere troppo per essere più preparati all inevitabile. Non sono del partito che la società deve chiedere scusa , una società seria tanto più se sbaglia deve fare delle scelte serie non le scuse , via direttore via allenatore, e figure manageriali con un curriculum adatto e adeguato alla categoria che andrai a giocare, così si fa calcio in maniera seria , dalla seria a alla terza categoria. se invece ci si vuole divertire fra amici si organizza una bella partita amatoriale di calcetto e nei bar di paesi di tutti i circolini diventiamo tutti i migliori allenatori, direttori sportivi d italia. Ma la professionalità è un altra cosa. A me non interessa in che categoria saremo mi interessa l organigramma societario, per la serie d basta un presidente scelto dagli sponsor che comanda sul direttore sportivo e un direttore sportivo che comandi sull allenatore si chiama gerarchia come in qualunque azienda dove uno risponde al suo diretto superiore..non abbiamo bisogno di una società fatta di 4 amici al bar che si spalleggiano e si difendono a vicenda ma di una società con delle gerarchie precise è chiedere troppo??????????????????? Risparmiatevi le scuse nessuno le vuole vogliamo serietà la stessa che hanno avuto gli sponsor a pagare a tutti regolarmente ogni stipendio anche in tempo di covid compreso voi che magari avrete solo un rimborso spese ma siete comuque rimborsati dalla società che vi vantate di rappresentare allora basta giocare e iniziamo a fare le cose seriamente.

    • Livio Fantozzi

      È tutto vero Alessio ma pretendere quasi che le scuse le presentino i tifosi puzza un tantino di arroganza e non fa presagire molto di ciò che giustamente chiedi. L’ umiltà e la capacità di riconoscere che si può pure sbagliare è sintomo di carattere e di intelligenza.
      Se poi vogliamo ancora disquisire del valore della squadra basterebbe dare un’ occhiata alla classifica e contare i punti veri fatti.
      Nel calcio giocato siamo ultimi in classifica e prevedo pure che domenica sera lo saremo pure nella classifica virtuale redatta dalla federazione.

      • Io oggettivamente aldilà delle frasi da circostanze non credo siano contenti nemmeno loro della frittata fatta, vichi e santoro dovranno andare a spiegare ai finanziatori come hanno speso male i loro soldi e penso che saranno i primi ancora di più dei tifosi a chiedere serietà nella parte sportiva.deoma credo che la sua carriera da direttore almeno fra i professionisti sia finita prima di iniziare e se non lo capirà lui penso proprio che qualcuno con le buone o le cattive glielo farà capire. Quella di russo è la posizione in questo momento più ibrida e poco chiara è un presidente senza poteri decisionali visto che non mette né i soldi e questo si sapeva ma probabilmente nemmeno le competenze sportive lasciate a deoma. La cosa più ovvia che secondo me succederà che bruno sarà passato al ruolo di direttore santoro o vichi a presidente e probabilmente deoma verrà dirottato al settore giovanile basterà? Non lo sappiamo di certo russo che lui con scarsa esperienza ma un minimo in più di competenza rispetto a deoma ha dimostrato di averla.

  7. Livio Fantozzi

    Primo, confermo che non ho mai pensato che i nostri siano dei lavativi, sono solo scarsi e coscienti di esserlo.
    Secondo dopo venti minuti di un discreto Piacenza gli emiliani si sono sgonfiati e la partita di è messa sul piano di una mediocrità assoluta. Ho assistito ad un paio di orrori consecutivi della ns difesa addirittura partendo dalla rimessa in gioco di Pozzer. Troviamo un rigore con un Nannelli che conferma che se gioca sulla fascia destra può diventare decisivo, in altre zone rimane un solo numero e cosa facciamo? Buttiamo palla dice capita, non è che non riusciamo, proprio ci rinunciamo a provare a salire. Il Piacenza tramortito a quel punto inizia a prendere fiducia e a mettere palloni in area. Ovviamente tutto assume i contorni dell’ assalto di Fort Apache e ovviamente prendiamo il pareggio. A questo punto è terminato pure il riscaldamento di Dumancic che può entrare a rafforzare la difesa!!!!!!! Al fulmin securo facea seguire il baleno…..diceva il poeta riferendosi a Napoleone…… purtroppo il ns Bonaparte è più vicino a Waterloo che ad Austerlitz.
    Finisce con un pareggio affannoso anche questo spareggio. Il Livorno martirizza la Pistoiese ( che deve ancora recuperare una partita) e alla seconda vittoria consecutiva si presenta da favorito al derby di domenica prossima. Intanto le altre squadre galleggiano fra i 10 e 12 punti di distanza.
    Buona Pasqua a tutti

  8. ottimo mister, sei un fenomeno. Mi spieghi il cambio dopo aver pareggiato? Volevi conservare il pareggio? Sei un fenomeno. Ce lo spieghi che siamo tutti aspettando le tue dichiarazioni.

  9. non voglio commentare la partita, ma il cambio di Lopez dopo aver preso il pari mi lascia disarmato. Ma non lo potevi fare prima per cercare di mantenere i tre punti? Mi auguro che tu non resti a Lucca, me lo auguro di cuore.

  10. No comment. Ora spareggio con il Livorno, poi, in caso di vittoria, rifacciamo i conti.

    • L unico dato positivo della giornata e la resa della pistoiese che a questo punto potrebbe finire ultima visto lo stato di forma del Livorno in gran rimonta.La vittoria della olbia però alza la forbice della quarta ultima che per le partite da recuperare rimane potenzialmente la Giana a 38 e sopra pro sesto lo stesso piacenza e udite udite la carrarese.A quattro giornate dalla fine missione pressoché impossibile.

  11. Noooi….ma non sono lavativi!! Una partita che devi rinviare ogni pallone senza perdere un secondo, invece la solita flemme… chiaro, lottiamo per il puntino che il campionato è finito. RIDICOLI….e ora la prossima sarà l apoteosi dell umiliazione con chi diceva di non dire eresie….il livorno ci raggiunge e giocherà i play out

  12. Di fatto siamo retrocessi.
    Complimenti a tutti e mi raccomando…….continuiamo a dire che con il piacenza è uno scontro diretto

  13. visti i risultati delle altre siamo retrocessi. Complimentoni.

  14. Intanto giochiamo senza fare i conti. Io la sentenza l’avevo data dopo la pro sesto ma ma matematica ancora non ci condanna. Certo questo Piacenza sta volando dopo il cambio di allenatore (nota bene), poi come valore di squadra non credo ci siano superiori, soltanto giocano con la bava alla bocca pe 90 minuti, mentre noi siamo sempre alle prese con le disattenzioni, con le gentilezze “prego si accomodi la porta è da quella parte”, Comunque si accettano miracoli, io avrei messo Leonetti, non si possono più vedere Nannelli Pellegrini e Panati a centrocampo, ma ormai anche questo fa parte della disastrosa annata.

  15. Quanti anni di sofferenza..tra fallimenti e retrocessione..grazie di cuore..stadio nuovo..?..per 500 spettatori malati quando finirà il Covid.???..ma usate il campo per coltivare patate..

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti