|

Lucchese: restano pochi giorni per scongiurare il terzo fallimento degli ultimi dieci anni

Il presidente della Lucchese Libertas 1905 Lorenzo Grassini con la moglie Nicoletta Cardin

Mentre tutto va a rotoli e i tifosi rossoneri si chiedono quand’e’ che sapranno se la Lucchese giochera’ nel professionismo anche nella prossima stagione o meno, riportiamo, anche per rispondere alle molte richieste di informazioni pervenuteci negli ultimi giorni, quand’è che tutto finira’, nel bene o nel male, ovvero quanto gli organi competenti chiuderanno le danze ai buffoni, ai millantatori, agli impostori, ai raccontatori di balle…. Con tanto di seguito e sponsor sulla piazza, naturalmente…

Ed e’ per questo che riportiamo un interessante articolo di Calciopress.net, che, nei dettagli, specifica quando e come si svilupperanno le fasi di verifica, controllo e via libera per le societa’ che hanno presentato domanda di iscrizione al Campionato di Serie C, compresa la Lucchese, che, come ben sapete, non ha pagato stipendi e contributi ai tesserati e non ha coperto il disavanzo di esercizio al Dicembre 2017.

Entro giovedì 12 luglio la Covisoc e la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi comunicheranno alle singole società l’esito della verifica sulla documentazione presentata per l’iscrizione al campionato – si legge nell’articolo – .

In caso di parere sfavorevole è ammesso ricorso entro le ore 19 di Lunedì 16 Luglio.

Esaminati i ricorsi, le commissioni, entro giovedì 19 Luglio, esprimono parere motivato al commissario straordinario della Figc.

Venerdì 20 luglio la Federcalcio deciderà sulle concessioni delle licenze nazionali.

In caso di responso avverso, con la conseguente esclusione dal campionato di terza serie nazionale, la società ha ancora la possibilità di ricorrere al Collegio di Garanzia dello Sport del Coni.

Poi si partirà per l’ennesima volta con i ripescaggi, che rinascono sempre dalle loro ceneri, per arrivare al fatidico format federale di 60 confermato anche quest’anno per la Lega di Firenze guidata da Gabriele Gravina.

Adesso, da tifosi, appassionati o quant’altro, fatevi qualche domanda e datevi qualche risposta. Secondo voi la Lucchese che fine fara?

Complimenti a tutti gli artefici di questa ennesima disavventura, che gli eventi, piu’ o meno ignobili, hanno determinato. Il resto sono solo discorsi e chiacchiere da Bar.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=21831

Pubblicato da il Lug 8 2018. Inserito nella categoria Tuttolucchese. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

40 Commenti per “Lucchese: restano pochi giorni per scongiurare il terzo fallimento degli ultimi dieci anni”

  1. ma pensa tu, stasera, dice che barsanti, casapound, chiedera’ che il consiglio comunale si occupi della Lucchese… ma sticazzi no??? adesso…..mi fate schiantare !!!!!! prima no? andava bene quello che dicevano gli amici degli amici? larve !

  2. ma vecchia ovest chi sarebbe? fatemi capire? il super tifoso sevo con neonati al seguito??? mi scappa d ridere…buffone e pure lercio

  3. I tifosi e parte della stampa ha dato credito a grassini, nonostante ci fossero segnali CHIARISSIMI che non era la strada giusta. Avevo letto di quello che era accaduto ad arezzo e sinceramente restai stupito del fatto che lucca united non ne avesse tenuto conto, visto che loro sono in contatto con la cooperativa dei tifosi amaranto. E adesso dopo quanto capitato non vogliono belardelli ma dopo aver scelto grassini preferiscono scomparire dal calcio? Io non sono d’accordo, soldi di belardelli e covisoc e lega che spulciano. Se si parte tutti muti e con belardelli col fiato sul collo di tutti noi. Preferite sparire? e voi non eravate solo per la maglia? il prossimo che deve comprare la lucchese cosa deve essere per voi? un cardiochirurgo (riciclatore truffatore e mafioso) un costruttore con soli scopi personali nonostante lucchese? Non volere belardelli? siete solo degli ipocriti con buona parte di voi collusa con chi ci ha rovinato ancora. aNDATE PURE A SALTOCCHIO CON LE BANDIERE, VEDRETE DOPO QUALCHE SETTIMANA IN QUANTI SAREMO. sARETE, IO HO CHIUSO. bATSA, TROPPO DELUSO io in eccellenza non ci voglio andare e nemmeno in serie d ? intesi? loro non vogliono responsabilita? e adesso? ve le prendete le vostre responsabilita’? chi ce l’ha portato grassini e lucchesi da moriconi he???????????????

  4. Sembra che belardelli abbia già pronti gli assegni. Basta con questi luoghi comuni!
    Andiamolo a prendere in carrozza. io sto con Belardelli!

    • la soluzione potrebbe stare nel mezzo…accettare Belardelli in coppia con Moriconi (come garante…) ma non la SUA COMBRICCOLA..Vedi Della Casa,Cerniccola ecc.ecc.gestione della societa’ a persone serie e non con precedenti vergognosi alle spalle….Credo che rimanga l’ultimo compromesso possibile.

    • No Tony,sarebbe divisivo,non lo vuole nessuno anche in versione Findus.C’è chi preferisce i “non assegni” di grassini agli assegni “sporchi” di Belardelli.D’altra parte la palla ce l’ha sempre in mano il barzellettiere di Siena con la zavorra dei contratti di Lucchesi e Menichini.Tutta gente alla quale non importa ormai un fico secco della iscrizione al campionato,ma che silenziosamente punta al 30 del mese per mantenere il controllo su una società non piu’ iscrivibile in lega Pro.Moriconi a questo punto credo faccia parte del gioco (non volendo ricapitalizzare da solo),a meno di un colpo d’ala che francamente non vedo.P.s :pare che Forte vada al Livorno.Che amarezza.

      • Potrebbe essere anche semplice Signori miei.
        Primo Lucca United non concede il titolo,
        Secondo costituire società dilettantistica con iscrizione al campionato di Eccellenza e con relativo titolo concesso da Lucca United,
        Terzo e sarebbe il massimo, non concessione del porta Elisa da parte del comune alla società belardelli,
        Quarto,tutti a vedere la lucchese vera…in Eccellenza.

  5. Opinion Lider

    https://beta.companieshouse.gov.uk/company/11210319/filing-history

    Questo il link della cessione delle quote da parte della signora, forse doveva fare la spesa?

    Nel frattempo GdL scrive non solo che la quota iscrizione è stata pagata da due tifosi – e questo si sapeva – ma che nella disponibilità della società, e quindi nelle mani dell’attuale proprietà, c’è un carnet di assegni da 70mila euro da cui sono stati presi i 7mila dati di caparra al Ciocco

  6. Non per togliere qualcosa all’amico Lucca, ma anch’io sono stato scettico fin dall’inizio sull’accoppiata Grassini-Lucchesi, tanto che scrissi “Chiedete ai pisani di Lucchesi”. Comunque c’è chi ragiona con il cuore e chi con la testa.
    Riguardo ad un eventuale fallimento, come state dicendo un po tutti, a logica se ne dovranno assumere la responsabilità Grassini + Cardin + Lucchesi
    e non credo sia cosa da poco visto come si è evoluta la vicenda (leggere pacopyc) che peraltro non giova all’iimagine pubblica della consorte,
    quindi è probabile che a loro convenga collaborare per evitare il fallimento.
    Inoltre nel passaggio di proprietà fra Moriconi e Grassini ci sarebbero dovute essere delle clausole di salvaguardia del tipo “essere economicamente
    in grado di ricapitalizzare”, mi sembra il minimo.

  7. io credo che invece che lavorare per tenere in vita un malato terminale,bisognerebbe lavorare velocemente ad una ripartenza,c è la possibilità di far partire la lucchese dalla d o dall eccellenza con 0 euro di debiti, il marchio lo mettono i tifosi, io credo che sia molto più appetibile per i vari investitori che partire con meno 10 in lega pro con persone poco raccomandabili o iscriversi in serie d una squadra con due milioni di debiti arretrati a quelli pensaranno chi li ha fatti e a come uscirne , L impressione che in questi mesi abbiamo cercato in tutti i modi di rubare forse la cosa più preziosa oltre alla fiducia, il tempo per arrivare a soluzione poi forzate,un appello all amministrazione visto che giustamente tira le orecchie, possibile che non esista un alternativa all iscrizione della lucchese piena di debiti con i soliti personaggi in serie d?che fine hanno fatto tutte le tavole rotonde i trenta imprenditori le riunioni infinite i progetti adesso e’ il momento di tirarli fuori avreste carta bianca da tutti e uno società con 0 debiti per partire ma questi progetti se esistono devono venire fuori sennò significa che anche L amministrazione ha preso per il culo una città inventandosi un interesse che era inesistente .

    • Opinion Lider

      L’interesse, come giustamente scrivi, penso si manifesterà una volta che questa vicenda si sarà conclusa.
      Al momento attuale, oltre alla situazione debitoria, ci sono: punti di penalità acquisiti; nuove penalità in arrivo; 750mila euro da cacciare tra stipendi e ripianamento; un proprietario all’85% con cui trattare; stipendio faraonico per DS e staff; due fideiussioni da coprire; altre ed eventuali, tipo la penale prevista per il Ciocco (ammesso sia stato mai prenotato).
      Insomma, ad oggi una situazione da cui quasi chiunque si terrebbe lontano.

      • Quello che hai delineato è la nuda realtà costruita ad arte da quei banditi!
        Ma io mi chiedo cosa cazzo fa il sindaco e la politica in generale??? Perché non cercano di denunciare questa vergogna a carattere nazionale??? Perché non cercano di contattare qualche giornalista sportivo??
        Hanno pugnalato alle spalle un intera città, siamo palesemente vittime di un terribile raggiro!!! Come possono farla franca??? Dove è la Polizia, I Carabinieri, La Finanza…..Dove sono???

      • la Vincenda si conclude il 12 con la lucchese dentro o fuori dai professionisti .dopo di che se tanto fra i dilettanti dobbiamo partire perché non farlo con una società nuova invece che con la vecchia piena di debiti e con i soliti personaggi ?qui dovrebbe venire fuori il comune e mostrare alla città il suo progetto con i suoi venti e trenta imprenditori sbandierati con tanto di nomi sui giornali sempre che anche quello non fosse tutto un bluff cosa che non mi meraviglierebbe .

        • Opinion Lider

          Peggio, Alessio, peggio: adesso non trovo il link che ho messo nei giorni scorsi, ma il trasferimento ti do per certo sia stato fatto il 27 maggio.
          Naturalmente qui nessuno ne sapeva niente, impegnati com’erano a incensare Tarzan…

          • opinion hai ragione ma comunque una società da due milioni di debiti dalla gestione fallimentare di bacci ai magheggi degli altri era già una società compromessa quale persona seria si sarebbe accollato i troiai fatti da altri solo banditi più o meno pilotati come di fatto e’ stato.adesso che c è una possibilità di partire da 0 esistono quei progetti dove si è riempito le pagine dei giornali e delle televisioni locali o anche quelle erano chiacchiere al vento? vedremo

        • Io credo Alessio che la vicenda sportiva si conclude il 12, anche perché non vedo chi possa fare un ricorso. Civilmente, la storia della lucchese si chiuderà il 30 luglio,un mese dopo l’ assemblea del CDA, se nessuno verserà l’ aumento di capitale. Se lo verserà moriconi, rientrerà in possesso del 98% della società,a quanto già scritto e si troverà sul groppone,stipendi, contributi,contratti e tutti gli altri debiti e crediti. Pensi davvero che abbia voglia di farlo,specie se il contratto di vendita lo scioglie dal vincolo dei debiti pregressi? State sicuri che avevo ragione io. Fallimento pilotato. Per cui muoviamo subito. Acclarato che dal 12 non esiste spazio in lega C, prendiamo il titolo e mettiamolo in carica ad una nuova lucchese. Gli altri faranno quello che gli pare. Se non hanno già un contratto col comune, non gli darei nemmeno il porta Elisa se fossi nel comune.vadano a giocare, se ci riescono in altro campo.

      • Roba da Amici Miei (in particolare quando tu citi lo stipendio per Ds e staff).e poi la beffa di constatare come (lo fa Franco qua sotto) per chi fallisce in corso d’opera esiste una sorta di immunità fallimentare e anzi raccoglie il plauso dei feroci sanzionatori estivi.Io non so quello che ha in testa Moriconi,ma se il problema è il disimpegno di Grassini con il suo cerchio magico,allora il Municipio deve potere intervenire con una operazione di moral suasion.Oltretutto la prospettiva di un fallimento a stadio chiuso potrebbe pregiudicare la reputazione politica dei coniugi Grassini,che non potranno vita natural durante chiudersi in una Stazione dei Carabinieri,per evitare le denunce.

    • Alessio, voglio i diritti per ciò che hai scritto. Scherzo, ovviamente, ma sei arrivato a conclusioni che io ho raggiunto da tempo. In più, credo che davvero la lucchese non si possa permettere una serie oltre l’ eccellenza è credo pure che ci vorranno anni per poterne uscire anche perché una serie D rischierebbe essere onerosa. È una fortuna che il titolo sia dei tifosi. Il fallimento avrebbe, inoltre, il merito di sputtanare un poco grassini e signora ( chissà se il nuovo sindaco di Siena sa cosa combina un suo assessore, anzi, sarà opportuno che qualcuno l’ avvisi) e pure,mi spiace Moriconi.

      • A proposito livio la cosa e’ uscita un po’ in sordina ma sapevi che mentre il 4 luglio Grassini prometteva a tutti di pagare, lo stesso giorno toglieva la moglie dall airgonetto restando solo lui in modo che il nuovo assessore non venisse intaccata da questa vicenda che sicuramente poteva avere ripercussioni sulla sua attività politica?

        • Ho letto sopra, anche Sedai documenti paresi sia defilata prima. Questo ti da il metro della morale dei politici, meno male è partito il nuovo corso. Comunque girarla come vuoi spiace ma non esistono alternative serie al fallimento. Lo dico da una settimana, Lucca United e comune si muovano per trovare imprenditori in grado di reggere seriamente l’ eccellenza. La D ,anche trovando i soldi non ce la fanno. Si deve partire due categorie sotto. Al primo fallimento ci dettero la D perché esisteva la C2. Detto questo se è vero che in sede di secondo contratto Grassini si accollo’ tutte le perdite,siamo sicuri che moriconi corra davvero qualche rischio da un fallimento? Mi spiace più per i due soggetti che detengono singolarmente l1%

          • vero che Grassini si e’ assunto la responsabilità del 98-/, ma e’ anche vero che e’ un caso analogo a quello del Parma quando un signor nessuno entra si accolla tutto non tira fuori un euro per forza la guardia di finanza deve intervenire e ghirardi e’ accusato di falso in bilancio e altro non e’ stato certo esentato perché non era più proprietario .vediamo quando scopriranno il pentolone cosa succede secondo me molte persone che ora pensano di averla fatta franca avranno grossi guai fra soci e socetti vari non credo che hanno fatto la scelta giusta ,comunque non saranno più problemi che ci riguarderanno noi .

          • Ma chi vuoi lo tocchi Grassini? Ha capitali in Inghilterra,la moglie in politica dalla parte vincente. La società acquirente è sicuramente una società vuota, senza capitali, per cui se ha fatto ciò che ha fatto sa che può permetterselo. D’ altra parte domandiamoci come facevano i nspadri ” cui prodest” tutto ciò? È un matto che si è divertito ,un novello Nerone che gode a veder bruciare Roma? Un amico di lucchesi che aveva bisogno di firmare un super contratto che nessuno poteva poi onorare? Un amico di menichini che non sarà Allegri ma che un poco di carriera l’ aveva assicurata e che ora fossi io un presidente col cavolo che gli darei la mia squadra. Vuol dire che era in combutta con qualcuno. Ad Arezzo non ha trovato sponda,a Lucca ha trovato la persona che della lucchese aveva piene le palle e voleva uscirne, uno che aveva già firmato un compromesso di vendita con personaggi invisi alla tifoseria e che allora ha cambiato strategia. Niente sotterfugi ma vendita condivisa, presentazione ai tifosi, sorrisi,telefonate, volemose bene,siamo tutti una grande famiglia e poi? Suppostone rinforzato ( da tre super contratti che bloccano ancora di più la situazione) e buona notte a tutti. Salvo il primo acquirente presentatosi che adesso torna in calesse ( niente carrozza) . Volete scommettere che se arriva belardelli , lucchesi e altri spariscono come nebbia al sole? Magari con un cinquantino in tasca per uno.

          • Livio quanti Ne ho visti e te sicuramente più di me sprofondare dalle stelle alle stelle di questi furbetti di quartierino e la politica e’ puttana ti scarica con la stessa velocità che ti ha caricato se gli nuoci L immagine .i soldi facili piacciono a tutti ma presto o tardi il conto a casa ti arriva .

    • Analisi ineccepibile….

  8. A me sembra incredibile che uno si presenta di fronte a centinaia di tifosi, mette in prima fila anche moglie e figlio, fa 2-3 conferenze stampa, stipula 3 contratti, va un paio di volte dal sindaco, non tira fuori un euro e alla fine …… si ritira lasciandoci in dote (se va bene) non so quanti punti di penalizzazione in C, tre contratti sul groppone, debiti non pagati, etc. etc.

    Ma, mi domando, come è possibile che sia riuscito a incantarci tutti quanti? Come abbiamo fatto a illuderci in questo modo? Eppure di esperienza ne dovremmo avere con questi fanfaroni. E, badate bene, questo li batte tutti e di gran lunga. Almeno quelli che lo hanno preceduto qualcosa di buono lo hanno fatto o almeno hanno provato a farlo (perdendoci anche dei soldini).

    Ma la giustizia dov’è? Non si tratta di una truffa ai danni di una città?

    La giustizia sportiva (o comunque la Lega di C) dovrebbe saper valutare caso per caso. Come è possibile che un’intera città debba vedersi cancellare dal calcio professionistico o nella migliore delle ipotesi penalizzata di non so quanti punti solo per avere avuto la disgrazia di incontrare sulla sua strada un personaggio di questo tipo?

    La giustizia sportiva dovrebbe dare tutte le attenuanti possibili immaginabili alla Lucchese considerando che quest’ultima è vittima e non carnefice, consentendole di cambiare proprietà nei tempi necessari (proroga delle scadenze) e non infliggendole alcun punto di penalizzazione. Diverso ovviamente il caso in cui la proprietà non cambiasse (per assurdo ovviamente, non so proprio a questo punto come mister fanfarone potrebbe fare un’ulteriore marcia indietro). In questo caso allora sì, punti di penalizzazione, non iscrizione e ….. chi più ne ha più ne metta.

    Secondo me serve ovviamente qualcuno che prenda il timone in mano, ma serve anche qualcuno (il sindaco? i tifosi? i soci di minoranza? tutti insieme?) che cerchi di sensibilizzare la Lega di C (o non so chi altro) per far sì che il caso della Lucchese venga considerato e preso in esame come un caso a parte. Stiamo parlando di un proprietario che ha aspettato l’ultimo giorno utile per mettere a posto le cose e invece si è ritirato nel modo che tutti sappiamo. Non vedo come la Lega non possa venirci incontro, basta solo che usino un po’ di buon senso e niente altro (non si tratta di favoritismo).

    Per quanto mi riguarda meglio nei dilettanti con persone oneste che nel professionismo con personaggi dal dubbio passato. La realtà però è che la Lucca imprenditoriale non risponde.

    Un saluto e FORZA PANTERA
    pacopyc

  9. Qualcuno mi può spiegare come mai le varie Carrarese Arezzo Siena ecc . ecc.
    Sono state in situazioni analoghe alla nostra , libri in tribunale , aste prima deserte e poi acquistate per pochi € e hanno continuato a giocare nella solita categoria ?
    Scusate ma non ho chiaro il concetto ..

    • Io credo perché è accaduto tutto a campionato iniziato e le squadre, diversamente dal Modena lo scorso anno, giocavano e facevano punti.radiarle avrebbe falsato il campionato. Dimmi tu adesso, senza squadra e con DS e allenatori che costano una barca di soldi cosa costruisci di squadra. Di fatto ci hanno azzerato.

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti