|

Lucchese-Cuneo 2-0, tabellino

LUCCHESE-CUNEO 2-0

Lucchese: Falcone, Martinelli, Lombardo, Sorrentino (38′ s.t. De Vito), Di Nardo (19′ s.t. Santovito), Favale, Gabbia, Strechie (33′ p.t. Bernardini), Bortolussi, Mauri, Zanini. A disp.: Aiolfi, Bacci, Del Rosso, Bernardini, Santovito, Palmese, De Vito, Isufaj, Fazzi, De Feo, Muratore, Cipriani. All.: Langella

Cuneo: Cardelli, Tafa (1′ s.t. Spizzichino), Cristini, Said (12′ s.t. Arras), Defendi, Emmausso (12′ s.t. Jollow), Santacroce, Suljic, Ferrieri (1′ s.t. Caso), Paolini, Marin (30′ s.t. Celia). A disp.: Gozzi, Arras, Caso, Jollow, Spizzichino, Reymond, Celia, Scarano, Kanis, Offidani. All.: Scazzola.

Arbitro: Sig. Paride De Angeli della sezione di Abbiategrasso

Reti: 3′ p.t. Sorrentino, 13′ p.t Zanini

Ammonizioni: Paolini, Defendi, Bernardini, Santacroce, Gabbia, Favale,

Note: Al 14′ s.t. espulso Bernardini per doppia ammonizione.

Spettatori: 1700 circa, di cui una trentina sistemati nel settore ospiti.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=24249

Pubblicato da il Mag 18 2019. Inserito nella categoria Tabellini, Focus Rossonero. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

13 Commenti per “Lucchese-Cuneo 2-0, tabellino”

  1. Caro Livio, io ti dissi che trovavo la tua idea geniale (perchè non pensarci prima?)
    Se si va avanti su questa strada e la fideiussione risultasse valida credo che la Pannonia non farà certo beneficenza e cercherà di rifarsi sui beni privati di qualcuno……ne vedremo delle belle!

  2. Qualcuno su queste pagine mi prendeva in giro quando sostenevo che la lega doveva chiedere l’ escussione della fidejussione Pannonia per il mancato pagamento della multa di 350000 euro. Leggo adesso su Gazzetta lucchese che l’ avvocato Massone ha chiesto per conto della proprietà che la lega chieda l’ escussione della fidejussione Pannonia e pure della Finworld che, ovviamente sono in corso di validità. Il mancato pagamento dietro richiesta da parte del beneficiario è l’ elemento dirimente sulla validità o meno delle fidejussioni stesse. Resta il fatto che furbescamente il TFN ha condannato la lucchese per ritardato pagamento, e comunque vediamo se almeno la parte multa viene abbattuta.

  3. Possiate trovare tutte le giustificazioni del mondo ma dimmi quante volte gli allenatori operano una scelta tecnica simile al 30’del primo tempo, con l’ aggravante che non abbiamo ricambi a centrocampo. Quante partite siamo arrivati negli ultimi 10 minuti con gli avversari arrembanti e non abbiamo fatto sostituzioni per ridare un poco di vitalità alla squadra? Poi certamente il buon Bernardini ci ha messo del suo ( ma che fosse un giocatore in fase calante lo si era già visto nelle ultime partite, ricordo che il cambio con Di Nardo col Pontedera porto più equilibrio alla squadra che si espresse con un ottimo secondo tempo) . Mi ripeto, a mio avviso c’è voluto lo Spirito di Picone per portare a casa la rete inviolata, il contrario avrebbe dato un altro spessore al ritorno. Comunque sabato abbia un’ altra data importante ( fondazione della lucchese) , per ora le ricorrenze ci hanno favorito, speriamo di doverne cercare altre per giugno.

  4. livio io capisco il tuo ragionamento,penso che il mister come tutti noi si aspettasse una partita come le due in campionato alla andata fino 0a0 soffrendo al ritorno vincemmo uno a zero con un episodio sul finale della partita e sulla stessa falsariga ci si aspettava una partita combattuta magari decisa da un episodio.essersi ritrovati in vantaggio dopo tredici minuti di due goal ha mandato un po’ in paranoia favarin che parafrasando un altro sport mentre noi pensavamo che il cuneo era un pugile suonato da buttare ko lui ha pensato di chiudere la guarda e abbracciare L avversario e che fosse da polli farsi dare uno sganassone in contropiede visto il vantaggio e nello specifico ha pensato a strechie che secondo lui e’ bravo ad offendere e non a difendere e a fare le diagonali difensive soprattutto da mezzala visto che in quel ruolo non L aveva mai messo.per il momento ha avuto comunque ragione perché il risultato L ha portato a casa nonostante la sciocchezza di Bernardini al ritorno vedremo tanto alla fine le regole del calcio le conosciamo se vinci sei un grande e hai avuto ragione se perdi sei un pollo che non capisce nulla e vale per tutti gli allenatori d Italia non solo per il buon Giancarlo .

  5. Nel mio commento Alessio ho premesso che avrei parlato di calcio anche se tale cosa era stata resa inutile da chi aveva amministrato la società. Credo siamo tutti d’accordo sul fatto che coloro che sono rimasti in mare sulla barca meritano un 10 in toto, se poi si vuole tornare ad una dimensione ” normale” mi sento di dire che forse qualche maggiore attenzione nella conduzione sarebbe stata più opportuna. Ciò che è accaduto dopo il 18 ° del secondo tempo rischia di vanificare pesantemente la stupenda gara del primo tempo e il proseguimento della salvezza. La mia speranza sta nel fatto che il Cuneo sia meno di ciò che si pensava. Che le loro carenti prestazioni di fine campionato che avevo scambiato per volontà di dosarsi bene per i play out, siano da attribuire ad un reale calo di forma. Vedremo, godiamoci questa appendice di adrenalina che almeno da un senso ad un campionato incubo. Riguardo a Pisa, Carrarese, Arezzo e play out cantando mi frega il giusto. Purtroppo loro sono lassù e per male che vada ad agosto torneranno a giocare almeno in C, noi boh!

  6. per quello che e’ successo nella gara di ritorno contro la Carrarese in Tribuna, preferisco che passi il Pisa, campanilismo a parte… e chi era in tribuna se lo dovrebbe ricordare bene…

  7. Riccardo Bottai

    carissimo Paololu ,,,,, non sputare in cielo che ti ritorna addosso!!!

  8. Razionalmente hai ragione,Livio.Ma io certi equilibri (forse anche di spogliatoio)non li conosco.Sappiamo che Strechie e De Feo hanno da sempre fatto vita difficile li’dentro.Per il primo forse complice l’età,del secondo si sono perse le tracce dopo l’inizio della Grande Crisi societaria,eppure sono convinto anch’io che anche a Cuneo potrebbe fare comodo.Speriamo in Provenzano,perchè con lui, Mauri e Zanini avremmo una metà da campo rispettabile,certamente non da play out.Mentre scrivo sto vedendo un Pisa soccombente,e la cosa mi fa lievemente alzare il morale.

  9. Serrare le fila dopo 33 minuti e con la partita in mano? Giocarsi l’ unico centrocampista in panca 60 minuti prima della fine? Non fai mai un cambio quando a fine partita stai soffrendo e stavolta che non soffri ti giochi l’ unico cambio che hai? Se non recupera Provenzano ,sabato devi fare rigiocare Strechie, in più hai costretto la squadra a spendere ammonizioni che saranno sentite se vai al turno successivo. Certo gli allenatori hanno il patentino ma a volte mi pare vadano un poco in barca pure loro. Poi vinciamo a Cuneo e le partite dopo e saranno osannati. Salvo purtroppo vedere andare tutto al macero

  10. innanzitutto i complimenti al grande vincitore della giornata di oggi la curva ovest mentre gli altri settori ormai latitano e sono sempre più tristi e vuoti un po’ per L era che passa per tutti un po’ per la grande maggioranza che ha mollato in curva si rivede vista da un altro settore una passione un entusiasmo ritrovato che da anni non si vedeva e che e’ ancora più bello visto i tempi tragici che stiamo correndo perché tappezzare la città di striscioni preparare coreografie bellissime che da anni non si vedevano non smettere mai di incitare la squadra veniva molto facile si tempi di orrico molto più di difficile farlo per una squadra che si attinge al terzo fallimento di fila e da 20 anni di disastrose condizioni societarie.capitolo favarin/Langella ovvio che stiamo parlando di un allenatore di provincia con uno che si è fatto una carriera sui campi polverosi che bada al sodo siano tutti d accordo che il cambio di ieri era insensato e lo dice uno che ritiene strechie uno dei migliori giocatori della rosa e non è certo la prima volta che preso dalla frenesia fa cambi assurdi .detto questo bisogna rendere anche omaggio e merito della grande impresa che stanno raggiungendo.quale altro tecnico se non meglio di lui avrebbe potuto motivare una squadra con tutti quei punti di penalità con una società fantasma spesso anche senza utenze e non lo abbiamo mai sentito lamentare una volta che una volta sempre un martelllo con la testa alla partita da giocare.pensate se avessimo avuto l allenatore dello scorso anno che ogni domenica era solito recitare il rosario di lamentele e scuse pur non avendo certo tutte le problematiche di quest anno, o galderisi stesso che ci ha fatto vedere forse il calcio migliore ma che per un paio di cessioni eccellenti perse ogni tipo di motivazione,solo un allenatore alla favarin poteva riuscire in questa impresa fatta di sudore e sacrifici e allora perdoniamo anche tutti i suoi limiti e le sue pecche.godiamoci questo finale comunque vada e poi sarà quel che sarà ..

  11. Si,anch’io ho pensato che Strechie si fosse fatto male ( ho intravisto un gesto di stizza),fini li’ mi era parso che il “rombo” di centrocampo avesse trovato un magico equilibrio.Poi Bernardini chiamato per serrare le fila,temendo forse la creatività dei cuneensi cui mi pare mancasse Bobb,il pezzo migliore.In ogni caso per 60 minuti ho visto una delle migliori prestazioni dell’anno,con Mauri e soprattutto Zanini alla grande.Poi Favale ieri straordinario.Fino all’errore di Bernardini (in difficoltà dopo tanto correre) che ha cambiato la partita.Li’ si è visto che questi splendidi ragazzi (ritiro di sei giorni sotto Ferragosto,non dimentichiamolo) vogliono la salvezza.In una partita da dentro o fuori la Lucchese mi è parsa piu’ reattiva,loro tecnici,ma lenti e imprecisi.Orario folle a Cuneo,ma comunque crediamoci,il Mauri e lo Zanini di ieri mi fanno sperare.Tifo straordinario in tutti i settori con una curva da categoria superiore.Forza Lucca,crediamoci.

  12. Se passiamo il turno col Cuneo,possiamo sperare che ai mondiali U20 l’ Italia venga eliminata. Ultima partita del girone il 26 maggio. ….. In tempo per fare rientrare Gabbia….

  13. Parlare di calcio o non farlo in segno di lutto che questa società ha sparso in giro? Voglio fare un’ annotazione che nulla ha a che vedere col mondo reale. Se col Pontedera cadeva l’ anniversario della partita di Correggio, oggi correva l’ anniversario della morte di Picone. Ecco, credo che oggi il grande tifoso abbia dato una mano dal cielo. Una squadra che deve fare a meno di Provenzano,viene messa in campo con due mediani che mai hanno giocato assieme e lascia in panca l’ unico altro centrocampista. Inizio fulminante, due gol in pochi minuti, avversari tranquilli. Dopo 33 minuti il team tecnico tira fuori il ragazzo, under 20 che non ha quasi mai giocato quest’anno che sperava, finalmente di rendersi utile che ,guarda caso,tira via la tuta quando rientra in panchina, perdendo un poco la testa. I tecnici sono così, loro studiano a Coverciano e prendono decisioni, resta il fatto che operano una sostituzione ad 1/3 di gara giocandosi l’ unica alternativa fra i centrocampisti. Resta il fatto che il ricciolone entra e mette la solita foga caotica ( pare abbia subito un involuzione ,tornando il casinista di inizio campionato e non rimanendo il buon giocatore ammirato per gran parte del girone di ritorno). Peccato che dopo essersi fatto ammonire, al 18 effettua un’ entrata tanto assurda quanto inutile e viene cacciato. Risultato? Una partita in cui era più facile fare noi il terzo gol che loro il primo, e ci troviamo tutti in bambola, dietro la palla a difendere con le unghie ed i denti e ci vuole pure l’ intercessione del buon Picone perché la partita finisca sul 2-0.
    Ovviamente al posto di un De Feo che avrebbe potuto tenere impegnato qualche difensore con incursioni nell’ area avversaria da noi non più occupata, abbiamo preferito dirottare in mezzo al campo un giovane terzino che gioca solo col sinistro!! ( È oramai palpabile che De Feo è corpo avulso in questa squadra, probabilmente, in rotta non solo con l’ allenatore). Ulteriore conseguenza dell’ aver dovuto giocare in 10 sta nel fatto che dobbiamo tirar fuori le unghie e facciamo incetta di ammonizioni che peseranno,e come peseranno, se avremo la fortuna di giocarcela fino in fondo. Avevamo l’ occasione di gestire una partita cercando di limitare i danni e abbiamo finito per rimanere contati a centrocampo, sempre che recuperi Provenzano. Non dimentichiamo che saremo contati persino in difesa. Vediamo pure come metterà la stagione fra sette giorni ( pare arrivi finalmente il caldo) quando giocheremo anche nel primissimo pomeriggio. Uniche cose positive ,il risultato e il fatto che i piemontesi non mi sono parsi imperforabili .

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti