|

La Lucchese perde contro il Casale e sprofonda nei bassifondi della classifica

La Lucchese non riesce a far risultato contro il Casale e scivola nei bassifondi della classifica.

La formazione di mister Monaco, reduce dal pareggio interno contro la Sanremese (un punto strappato perche’ i liguri avrebbero meritato sicuramente i 3 punti) non sono riusciti a sottomettere un Casale che sin da subito aveva messo sotto i rossoneri.

La formazione di casa appare piu’ brillante, reattiva, mentre la Lucchese fatica a manovrare.

Tifosi del Casale che accolgono la Lucchese esponendo uno striscione di benvenuto ai supporters rossoneri.

Prima del fischio di inzio viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo scomparso il 2 Ottobre.

Al 3′ il Casale sfiora il gol con Coccolo, ma la conclusione dal limite del centrocampista di Cirie’ termina fuori di un soffio.

Al 7′ mister Monaco e’ costretto a cambiare a centrocampo. Meucci esce zoppicante e al suo posto entra l’esperto Cruciani.

Il Casale preme e al 17′ passa con Lamesta, ma il direttore di gara annulla la rete su segnalazione dell’assistente, fuorigioco netto.

Passa un minuto e’ il Sig. Francesco D’eusanio della sezione di Faenza concede un penalty ai padroni di casa per un tocco di mano in piena area di Ligorio sulla conclusione ravvicinata di Mair.

Dal dischetto realizza l’ex Buglio, 1 a 0.

Pantera sotto di un gol e costretta all’ennesima sostituzione per infortunio due minuti dopo aver incassato. Capitan Nole’ e’ costretto ad uscire a causa di un probabile stiramento. Al suo posto entra il giovane Presicci.

In neo entrato si mette subito in luce, innescando l’azione che al 31′ porta la Lucchese al meritato pareggio: Presicci trova il corridoi giusto per lanciare in avanti Vignali, il quale, una volta giunto al limite dell’area, supera l’estremo Rovai con una conclusione di precisione, 1 a 1.

La Lucchese prende coraggio, pare aver trovato il giusto equilibrio in campo ma soffre maledettamente sulla pressione degli avversri.

Al 43′ Panati, gia’ ammonito, si becca il secondo giallo dopo aver commesso un fallo da tergo a centrocampo. Ingenuita’ che costa cara al giocatore, espulso, e alla Lucchese che, adesso, si trova in inferiorita’ numerica.

Al 2′ minuto di recupero ecco l’ennesima leggerezza difensiva: Fontanelli sbaglia l’uscita sui piedi di Di Lernia e lo attera in piena area. Ennesimo penalty.

Sul dischetto si presenta ancora una volta l’ex Buglio, ma questa volta il centrocampista viareggino sbaglia il rigore mandando la sfera a sbattere sulla traversa.

Pericolo scampato per la Pantera che, pero, dovra’ giocarsi tutto il secondo tempo in dieci.

Nella ripresa il Casale effettua il primo cambio: mister Buglio richiama Fabbri e manda dentro Mullici.
Inizia la ripresa con i locali subito in avanti. La Lucchese prova a contenere.
Al 6′ s.t. Cruciani prova la conclusione dal limite, ma l’estremo piemontese respinge la conclusione dell’ex Viterbese.
La Lucchese e’ tutta chiusa in difesa per cercare di strappare un punto, il Casale preme.
Al 5′ s.t. buona occasione per il Casale, ma Lamesta e Mair si disturbano a vicenda e Fontanelli interviene sventando il pericolo.
Nonostante l’inferiorita’ numerica la Lucchese tiene bene il campo e tenta qualche ripartenza.
Al 7′ s.t. ci prova Vignali, ma la conclusione dell’ex  Real Forte Querceta viene intercettata dal portiere Rovai.
Al 19′ s.t. Monaco cambia le carte: richiama Vignali e manda dentro Lucarelli, con il papa’ del giovane terzino sinistro presente in tribuna per sostenere il figlio.
Al 21′ s.t. ennesimo cambio in casa rossonera: esce Falomi, entra Bipet.
Al 30′ s.t. il Casale passa: imbeccata filtrante di Maiello per Mair, con l’attaccante altoatesino che controlla spalle alla porta e infila Fontanelli con un rasoterra imparabile, 2 a 1.
Al 36′ s.t. mister Monaco manda dentro l’esperto Tarantino e richiama Papini.
Nei minuti finali si scaldano gli animi e il vice dei rossoneri, Eupremio Carruezzo, viene espulso per protese.
I tifosi rossoneri giunti a Casale Monferrato iniziano a fischiare e a contestare la squadra. Mancono pochi minuti al triplice fischio e la Pantera appare, ormai, spacciata.
Dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara (pessima la sua conduzione) decreta la fine delle ostilita’, con il Casale che incassa i tre punti e la Lucchese che torna a Lucca a mani vuote.
Al temine della sfida i giocatori sono andati sotto il settore riservato ai tifosi rossoneri, ma sono stati pregati di allontanarsi dagli stessi appassionati, che hanno manifestato tutta la rabbia di questa stagione iniziata decisamente male, contestando aspramente gli stessi senza lesinare offese dirette agli stessi e alla dirigenza, ritenuta non all’altezza di una squadra che ha un blasone e vanta oltre 115 anni di storia.
La Lucchese, dunque, torna a Lucca a mani vuoti. Sei partite 4 punti, frutto di 4 pareggi e due sconfitte. Un inizio decisamente pessimo.
Domenica prossima, al Porta Elisa, arriva il Savona, speriamo in bene….

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=24881

Pubblicato da il Ott 6 2019. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Focus Rossonero. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti