|

La Lucchese passa a Grassini. Firmato il preliminare di accordo

Arnaldo Moriconi

Torniamo a parlare di vicende societarie inerenti la cessione del pacchetto di maggioranza della Lucchese Libertas 1905, con una notizia che in molti attendevano da tempo: Arnaldo Moriconi attraverso Citta’ Digitali, ha firmato un contratto preliminare per la cessione dell’80% delle quote rossonere alla Aigornetto Limited, societa’ con sede a Londra di cui il Dott. Lorenzo Grassini e’ amministratore unico.

L’operazione, come riporta il comunicato, verra’ esposta, spiegata, questa sera, durante la trasmissione Parliamone Insieme ( ore 21.00 DiTv Canale 89), durante la quale interverra’ telefonicamente l’imprenditore senese Lorenzo Grassini.

Il comunicato:

L’imprenditore senese Lorenzo Grassini

La società Città Digitali Srl, proprietaria del 97% delle quote della Lucchese Libertas, comunica ufficialmente di aver ricevuto un’offerta irrevocabile all’acquisto da parte della “Aigornetto Limited”, società di proprietà dell’imprenditore Lorenzo Grassini.

La proposta è stata sottoscritta dallo stesso Lorenzo Grassini e da Giuseppe Bini, socio e Amministratore unico di Città Digitali Srl, alla presenza di Fabrizio Lucchesi e Arnaldo Moriconi.

L’atto, come annunciato, prevede l’acquisto, una volta giunto a perfezionamento, dell’80% delle quote di proprietà di Città Digitali Srl.

Questa sera, nella trasmissione “Parliamone Insieme”, in onda su Ditv.it Canale 89 del digitale terrestre, lo stesso Grassini, in collegamento telefonico da Londra, spiegherà i dettagli dell’operazione.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=20905

Pubblicato da il Mar 13 2018. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Sotto la lente. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

28 Commenti per “La Lucchese passa a Grassini. Firmato il preliminare di accordo”

  1. Io credo che siamo già oltre qui si parla già di eccellenza tutti danno per scontato che venga fatto tutto mentre io ho sempre dei dubbi che tutto vada in porto.primo perché quando ti metti a spulciare i bilanci qualche magagna spunta sempre secondo perché come insegnano gli avvocati un conto è fare accordi accordini pre contratti un conto è cacciare i soldi in mano e moriconi e’ uno che non fa sconti.poi alla fine se uno caccia un milione passato per una società di lega pro alla fine e’ giusto se la prenda, ma quel giorno lo devo ancora vedere .per ora ci sono le parole si aspettano i fatti. poi sarà quel che sarà ormai tanto il fallimento e’ diventato un modo per ripulirsi dei debiti e i grandi imprenditori quelli che davvero contano aspettano di ripartire dai zero con società pulite Parma e Venezia insegnano certo questo calcio e questo mondo fa schifo ma bisogna conviverci.

  2. c’e’ già troppo gente che ha pisciato fuori dal vaso e continua a farlo, e per fortuna dovevamo stare cauti

  3. Presa italiană anunţă că societatea Nilor Group Ltd este la un pas de achiziţionarea FC Braşov
    • Cotidianul regional La Nazione titrează „Lorenzo Grassini achiziţionează Braşovul, iar obiectivul este Liga Campionilor!“
    • Mihai Stere a fost reconfirmat ieri în funcţia de antrenor principal la FC Braşov
    După ce a stat trei zile la Braşov, Giovanni Pellegrini, reprezentantul Nilor Group LTD, care doreşte preluarea FC Braşov, s-a întors duminică în Italia şi i-a prezentat un raport detaliat lui Lorenzo Grassini, Chief Executive Officer (CEO) al Nilor Group LTD. „În acest moment şansele de preluare a clubului sînt de 50 la sută“, spunea Giovanni Pellegrini la plecarea din România. De atunci nu s-a mai întîmplat practic nimic.

    „Lorenzo Grassini achiziţionează Braşovul“

    Negocierile dintre societatea Nilor Group Ltd pentru achiziţionarea FC Braşov au intrat şi în atenţia presei italiene, iar cotidianul regional La Nazione prezintă un material în care se anunţă că Lorenzo Grassini este foarte aproape de preluarea clubului braşovean. Mai mult, jurnaliştii italieni avansează şi obiectivul mai mult decît îndrăzneţ pe care Grassini îl va avea la Braşov dacă va prelua clubul: Champions League! Cu titlul articolului „Lorenzo Grassini achiziţionează Braşovul“, jurnaliştii italieni afirmă că managerul italian visează să ducă FC Braşov printre granzii Europei în Liga Campionilor şi că tratativele se pot încheia în cel mai scurt timp. Se aminteşte şi de vizita lui Giovanni Pellegrini la Braşov unde s-au pus la punct detaliile achiziţionării echipei, despre situaţia clubului ajuns acum în Liga a 2-a, dar şi de ultima participare a „stegarilor“ în cupele europene, în 2002, atunci cînd FC Braşov s-a duelat în Cupa UEFA cu Internazionale Milano. Preşedintele interimar al CA al FC Braşov, Gheorghe Popa, a precizat că aşteaptă ca negocierile să se concretizeze în cel mai scurt timp. „Am aflat şi eu ce s-a scris în presa italiană şi am fost plăcut surprins. Acum aşteptăm să se concretizeze negocierile, acest lucru este cel mai important“, a declarat Popa.

    Credit pentru Stere la FC Braşov

    Înfrîngerea de la Mediaş a agitat apele la FC Braşov, iar antrenorul Mihai Stere a intenţionat să demisioneze. Stere a avut la finalul meciului o discuţie cu şefii clubului şi le-a comunicat acestora că ia în calcul varianta demisiei! Cele două eşecuri din campionat, problemele majore de la club, dar şi o relaţie deteriorată cu cîţiva jucători l-au făcut pe Stere să ia în calcul această decizie radicală. „Mai bine renunţ acum“, a fost mesajul lui Stere imediat după joc. Marţi seara, antrenorul nu a confirmat, dar nici nu a infirmat zvonurile. „Totul este posibil“, spunea Stere. Între timp lucrurile s-au mai calmat, iar ieri dimineaţă Stere a discutat cu Gheorghe Popa, preşedintele interimar al AC al Braşov, iar antrenorul a primit un vot de încredere. „Am avut o discuţie cu Stere şi am decis ca el să continue ca antrenor principal. Stere are credit total din partea conducerii“, a declarat Gheorghe Popa. La rîndul său, Stere a spus că „tot ce fac este pentru interesul echipei, grupul este cel mai important. Am făcut şi greşeli pe care mi le asum, dar concluzia o vom trage zilele următoare. Am avut şi voi avea discuţii individuale şi de grup cu jucătorii pentru că cel mai important este să redresăm situaţia, iar echipa să ajungă în play-off“. Miercuri dimineaţa, jucătorii au avut programat primul antrenament după meciul de la Mediaş. Stere a amînat să facă analiza jocului de la Mediaş pentru zilele următoare.

    „La Mediaş am arătat că jucăm fotbal“

    Referitor la meciul de la Mediaş, Stere spune că FC Braşov merita cel puţin un punct după aspectul jocului. „Ne-au lipsit golurile în acest meci. Am mers la Mediaş să jucăm fotbal, am jucat bine şi în prima repriză şi în a doua şi cred că meritam un punct din acest meci. Arbitrajul? Am stat mai mult cu ochii închişi! Nu am văzut decît faza din minutul 90 atunci cînd jucătorul de la Mediaş a simulat o accidentare, am pierdut 40 de secunde, iar după ce a stat zece secunde în afara terenului a fost lăsat să intre din nou pe teren şi au creat superioritate de 2 contra 1. Arbitrajul «foarte, foarte bun». Dacă am avea astfel de arbitraje cu siguranţă, noi, FC Braşov, am promova. Am arătat că jucăm fotbal, că jucăm ofensiv, dar se pare că nu e de ajuns să cîştigi puncte“, a declarat Stere marţi seară, după meciul cu Gaz Metan. Următorul meci al „stegarilor“ este programat duminică, pe teren propriu, cu „U“ Cluj. Altfel, fundaşul Ionuţ Puţanu a ajuns ieri la Braşov şi a efectuat un antrenament separat. Puţanu va semna astăzi cu FC Braşov, însă e greu de crezut că va putea juca în meciul de duminică.

  4. questo giovane presidente sembrerebbe avere voglia di fare calcio e di avere disponibilita economica e intelligenza …poi mai dire mai….l unica cosa che sottolineo il signor lucchesi e uno dei peggior banditi di tutta italia calcisticamente parlando….okkio siete avvertiti…..basta vedere solo gli ultimi anni…..

    • basta mettere un tetto agli stipendi, e’ solo questione di volonta’…. Credo sia avvertito anche lui

    • Della disponibilità economica di Grassini non ne sarei così certo…. Di Lucchesi parla la storia…. Quella recente tra Pisa e Latina fa rizzare i capelli…. Speriamo bene!!!

    • Della disponibilità economica di Grassini non ne sarei così certo…. Di Lucchesi parla la storia…. Quella recente tra Pisa e Latina fa rizzare i capelli…. Speriamo bene!!!

    • Uno qualunque

      Vivendo dalla parte sbagliata del foro,ho regolarmente occasione di confrontarmi coi tifosi del Pisa ed uno di essi mi ha detto “se quello che vi piglia i soldi ce li ha e permette a Lucchesi di lavorare con un bel budget, lui vi fa vincere”
      In pratica da noi DEVE fare solo il Dg, senza aver voce nelle questioni societarie e il presidente DEVE occuparsi solo di aprire il portafoglio quando serve,senza farlo trovare vuoto

    • calma e sangue freddo, occhi puntati addosso sempre Guardiani della nostra fede

      • io invece non sono contento per nulla, questa gente non mi piace. ahao letto cose non proprio tranquillizzanti sul conto di Grassini e ne so altre su quelle di Lucchesi, vedi i giocatori sul groppone del pisa ecc. lo maledicono ancora di la dal monte

        • Vogliamo parlare di quando Lucchesi lasciò l’Empoli per andare alla Roma?? Società sull’orlo del fallimento, chiedete al mitico Vitale che razza di società si trovò in mano….parcelle ai procuratori ESORBITANTI!!!! Vi dice niente???

  5. Sinceramente resto prudente ho letto che qualcuno si è divertito a chiedere il capitale sociale della società creata per comprarci e risulta di 100 sterline con una sede inesistente e il caso e’ stato paragonato a quello della iena che voleva comprare il Palermo anche lui con grandi proclami ma dei soldi non c erano traccia .illazzioni? Me lo auguro di cuore come mi auguro che chi di dovere abbia fatto le dovute ricerche.spero che qualcuno fra sogni di Serie B e voglia di vincere chieda della specificazione sul brasov che ancora non ci ho capito nulla . C era ? Non c era? C era ed e’ poi scappato? Perché il brasov e’ fallito? credo che fare qualche domanda ogni tanto non ammazzi nessuno .

    • Opinion Lider

      Mah..vediamo.
      La società è una filiazione della Nilor che vanta un capitale di 33 milioni. i dubbi rimangono, tanto più che cercando su Google questo Grassini esce poco o nulla.
      La cosa certa e sicura è che aspettarsi di sentire faccia qualche domanda utile è come sperare che i soldi fruttino dopo avergli piantati nel campo dei miracoli

      • La Nilor non c’entra niente……………qui si parla di una società creata apposta che deve generare solo debiti….la cosa chiara è che Lucchesi ribalterà tutta la società e per 2 anni da 4 giocatori tesserati arriveremo a 30 con un monte ingaggi esorbitante. Siccome non è così automatico vincere se si spende e spande,se non si vince il campionato a mani base nel 2020 si ripartirà dall’Eccellenza….!!!! SICURO!
        il problema resta Moriconi…che venda ad uno sceicco pieno di soldi o al più grande bandito mafioso a lui non cambia niente se viene liquidato!
        E Lucca United che è l’unico organo che garantisce i tifosi verrà travolta da ricapitalizzazioni che non potrà sostenere ed uscirà di scena…the end

        • L’importante è svegliarsi positivi… Scusa ma Lucchese Partecipazioni cosa è? Carrara Holding a pisamerda cos’era? Ovvio non voglia metterci in prima persona la sua azienda principale. L’ha fatto Bacci che era un cretino e abbiamo visto com’è finita. L’eccellenza l’abbiamo già fatta, non sarebbe niente di nuovo. Preferivi Belardelli? Perchè era l’unica alternativa.
          Essere pessimisti ora non serve a nulla,come nemmeno ottimisti, bisogna solo aspettare,vedere e sentire cosa dicono Lucca United e i gruppi di curva, si seguirà loro.
          Anche io ho paura sia chiaro, ma dopo gli ultimi 10 anni avremmo paura anche con Abrahmovic e Perez messi insieme.
          Andiamo tutti a carrara e poi si vedrà

          • tutti a Carrara e sarebbe il caso, visto il clima, che i giocatori uscissero dal campo con le maglie da strizzare, ma non dalla pioggia… scusate la franchezza, ma c’e’ voglia di calcio giocato non se ne pole piu’ di discorsi legati al maledetto soldo !

        • Lucca United dovrà vigilare e anche i tifosi e la stampa. Bilanci chiari, rispettare il tetto ingaggi e il monte ingaggi. 30 giocatori sono inutili, ci siamo già passati con Galli. Giocatori buoni in giro ce ne sono tanti, se vengono devono sposare il progetto Lucchese, astenersi mercenari. Ricordiamoci che quando Forte arrivò da forlì era sconosciuto ai più.
          Una società solida economicamente deve garantire un progetto pluriennale, il lancio dei giovani, ma i soldi non devono essere buttati. Vigiliamo tutti e Lucchesi non creda di venire a spennare i polli!

  6. Se Grassini si dimostrasse una persona seria ( fini qui siamo soltanto al preliminare) allora saremmo di fronte a una operazione da non disprezzare.Anche se magari una qualche chiarezza in piu’ sulle attività londinesi sarebbe stata bene accolta.Se è quello che se ne ando’ da Arezzo dopo avere calibrato l’effettiva situazione debitoria della società,allora saremmo di fronte ad una scelta ponderata sulla Lucchese. (1,5 milioni debiti compresi il valore delle quote).Io forse sbagliando ho fiducia in Lucchesi,che ritengo conoscitore di calcio e mercati.Ora perchè questi restino bisogna pero’ mantenere la categoria.

  7. Stefano Cicero 88

    Sono troppi anni che sogno la B. Spero che non sia la solita delusione, con partenza più che promettente per poi trovarsi in Eccellenza. Dai Pantera!

    • ieri sera mi sono venuti in mente i tanti amici tifosi che non sono piu’ tra noi e che avrebbero finalmente gioito nel tornare almeno a sperare in un futuro migliore per la squadra. Saluti a tutti e forza vecchia Pantera.

      • Stefano Cicero 88

        Ci avranno dato una mano anche loro a sgomberare qualche nuvola.. La cosa questa volta sembra solida e non buttata a caso, ma quante ne abbiamo viste? Intanto pensiamo a toglierci dal pantano in cui stiamo scivolando

  8. Opinion Lider

    Tutto è bene quel che finisce bene.
    Finalmente la società passa di mano ad una proprietà non solo introdotta da un uomo di calcio come Lucchesi, ma anche pronta ad investire per riportarci nel calcio che conta come detto ieri da Grassini.
    Chiaramente andranno poi viste le mosse dei nuovi dirigenti, ma ad oggi possiamo tirare un sospiro di sollievo per le sorti della pantera

    • Uno qualunque

      Sarò fin troppo scettico, ma per poter dire che passa di mano aspetto il nero su bianco del contratto di vendita.
      Ieri sera è stato sottolineato molto bene che quello attualmente firmato è l’accordo di acquisto irrevocabile MA che sono stati inseriti dei paletti ben chiari da ambo le parti, dunque suppongo che 1 dei paletti ben piantati sia legato alla due diligence.
      In parole povere: io ti garantisco che la compro a questa cifra fidandomi di ciò che dici, tu smetti di proporla ad altri, ma se poi i conti non quadrano e non corrispondono a quello che mi avevi detto, straccio tutto e ti arrangi.

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti