|

La Lucchese batte l’Arezzo per 2 a 1 e si qualifica alla seconda fase dei Play-Off

foto Alcide Lucca

La Lucchese resta in corsa, batte l’Arezzo a domicilio per 2 a 1 e si qualifica al secondo turno degli spareggi promozione.

La partita e’ di quelle decisive per entrambe ma ai padroni di casa basta il pareggio per passare il turno.

La Lucchese gioca la sua partita a viso aperto, ma e’ l’Arezzo a passare per primo con Moscardelli. Yanga riesce ad eludere De Feo e crossa dalla sinistra per l’accorrente Moscardelli che di testa infila Nobile da breve distanza, 1 a 0.

La Lucchese prova la reazione, con l’Arezzo che cerca il possesso palla, perde tempo e fa di tutto per spezzare il gioco. Gli ultimi minuti del primo tempo l’Arezzo inizia ad accusare la miglior freschezza atletica dei rossoneri, che spesso vengono bloccati fallosamente durante dei rapidi contropiedi. Bruccini prova una ripartenza rapida ma viene placcato. L’arbitro non estrae nemmeno il cartellino.

Al 23′ Bruccini si defila e prova la conclusione in diagonale, con Yanga che prova ad opporsi deviando la traiettoria della sfera che termina fuori di un soffio.

L’Arezzo gestisce e rischia poco. Il gol di Moscardelli sembra aver tagliato le gambe ai rossoneri che non riescono a mettere in piedi una reazione adeguata.

Al 41′ Pericoloso l’Arezzo con Moscardelli, che prova la girata di testa su perfetto cross dalla sinistra di Arcidiacono, Nobile si tuffa e manda in angolo.

foto Alcide Lucca

Il primo tempo si chiude con la Lucchese sotto di una rete.

Nella ripresa Lopez richiama Gargiulo e manda dentro un dinamico D’Auria.

La Lucchese alza il baricentro ed inizia a rendersi pericolosa, anche dalla distanza. Le prove generali le fa Espeche, ma la sua conclusione da trenta metri termina di poco a lato. Nemmeno 2 minuti ed e’ Bruccini a provare il tiro da fuori area, ma questa volta il centrocampista rossonero fa centro, infilando con un violento rasoterra dal limite l’incolpevole Borra, 1 a 1.

La curva rossonera si anima ancora di piu’ e la Lucchese sembra avere le energie giuste per avere la meglio.

Restano 42 minuti da giocare e siamo di nuovo da punto e a capo. L’Arezzo inizia a premere sull’acceleratore, ma la Lucchese, anche se con fatica (Moscardelli e’ ovunque) tiene botta.

Al 4′ s.t. Taglio di esterno in area di Tavanti con Cecchini che manca di un soffio la deviazione vincente in spaccata.

Al 7′ s.t. Intervento in tuffo di Borra sulla conclusione improvvisa di D’Auria dal limite, palla in angolo.

La Lucchese ci prova, ma l’Arezzo chiude gli spazi e raddoppia costantemente i portatori di palla rossoneri.

All’8′ s.t. Corradi prova il tiro dalla distanza, con la sfera che viene deviata in angolo.

Intanto i palloni, come capita spesso in questi casi, spariscono. Il tempo scorre e la Lucchese non vuole stare a guardare.

La partita appare aperta e la Lucchese ha ancora energie da spendere.

Al 13′ s.t. Buona occasione per l’Arezzo, ma Arcidiacono sbaglia la conclusione da buona posizione, palla sul fondo.

Nemmeno un minuto ed e’ ancora Arcidiacono a mancare la deviazione vincente in area su perfetto assist dalla sinistra di Bearzotti.

L’Arezzo rallenta, i palloni tornano a sparire e ad ogni rimessa laterale gli uomini di Sottili perdono tempo.

Troppo presto per difendersi ed ecco che la Lucchese ne approfitta per giocare di rimessa e al 61′ passa meritatamente in vantaggio: De Feo pennella un cross dalla destra, Cecchini arriva in corsa, incrocia sul marcatore e di esterno sinistro al volo infila Borra da due metri, 1 a 2. Comunale di Arezzo ammutolito e gran festa in curva ospiti, dove i tifosi rossoneri cantano a gran voce e se la godono dopo anni e anni di delusioni.

Sottili prova ad inserire Polidori, il grande escluso, esce Arcidiacono.

I palloni adesso sono sempre disponibili con grande rapidita’, l’Arezzo ha fretta.

La gara si fa decisamente nervosa. Ne fanno le spese Cenetti e Fanucchi che vengono ammoniti per un diverbio,

Al 24′ s.t. Yanga penetra in area, ma Nobile e’ attento e blocca la conclusione ravvicinata del forte difensore colored.

Al 26′ s.t. Lopez richiama Mingazzini che esce tra gli applausi dei tifosi rossoneri e manda dentro Nole’.

La Lucchese cerca di trovare equilibrio, ma l’Arezzo e’ alla disperata ricerca del pareggio e tiene in apprensione costantemente la retroguardia rossonera. Fanucchi, D’Auria e De Feo sono sempre in agguato per controbattere di rimessa.

Al 35′ s.t. Corradi prova la conclusione dal limite, blocca a terra Nobile.

Sottili si gioca il tutto per tutto richiamando Corradi e mandando dentro Erpen.

L’Arezzo e’ alle corde e la curva aretina e’ in silenzio.

Dopo tre minuti di recupero il Sig. Guccini decreta la fine delle ostilita’ con la Lucchese supera l’Arezzo per 2 a 1 e si qualifica per la seconda fase dei Play-Off di Lega Pro.

Al termine della sfida i giocatori e tutto lo staff hanno raccolto gli applausi e sono andati a festeggiare insieme ai tifosi giunti da Lucca con pullman e mezzi privati.

Dall’altra parti gli sconfitti, contestati aspramente dai tifosi che non hanno mandato giu’ la sconfitta.

Infine, giusto per dare una nota di colore a questa vittoria vogliamo riportare alcune scambi di vedute tra giornalisti aretini che al termine della gara hanno affermato: “l’Arezzo non va in B, ma la Lucchese dove vuole andare? alla prossima e’ fuori.”

La Lucchese ed i suoi tifosi hanno lasciato o stadio di Arezzo gioiosi e con la qualificazione in tasca, gli altri, quelli con la maglia amaranto, invece, vanno gia’ a casa.

Alla prossima usciremo, hanno detto. Vedremo, diciamo noi. Una cosa e’ certa: la Lucchese giochera’ la seconda fase, l’Arezzo no. Altre due partite ci attendono, due sfida a/r contro la vincente tra Padova e Albinoleffe.

La cenerentola rossonera prosegue l’avventura.

Forza Pantera!!!!

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=17187

Pubblicato da il Mag 13 2017. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Focus Rossonero. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti