|

La crisi societaria dell’Arezzo potrebbe condizionare il nostro girone

Gravina, presidente della Serie C

Ormai non ci sono dubbi, dopo il rinvio della gara Arezzo-Livorno, sfida valevole per la 27a giornata di Campionato e che si sarebbe dovuta giocare domenica 25 Febbraio allo Stadio Citta’ di Arezzo, le sorti del club amaranto sembrano definitivamente segnate.

Una situazione generale che somiglia sempre di piu’ a quella gia’ subita dagli appassionati modenesi pochi mesi fa, con la propria squadra del cuore esclusa definitivamente dal calcio professionistico, dunque dal campionato.

In quell’occasione, e dopo diverse partite rinviate, il Modena venne esclusa dal campionato (girone B) e tutte i punti guadagnati o persi dai canarini durante le prime 8 gare disputate sul acampo, vennero cancellati dalla classifica, come previsto dal comma 3 dell’art. NOIF nr.53.

La classifica, dunque, venne aggiornata, ma, lo ricordiamo, stiamo parlando di sole 8 gare disputate dai  Modenesi, contro le attuali 25 dell’Arezzo.

Una bella differenza di punti sul piatto, ed il rischio concreto di falsare ulteriormente i campionati di Serie C.

Una bella gatta da pelare per i vertici federali, che dopo aver concesso lo slittamento del derby contro il Livorno, attendono eventuali sviluppi societari prima di escludere il club dalla competizione.

Una delle possibilita’ paventate potrebbe essere il commissariamento della societa’, come avvenuto per il Vicenza.

In sostanza, l’Arezzo potrebbe tentare di salvare la categoria sul campo nonostante i libri contabili in tribunale. Un’impresa molto difficile, visto che a breve scatteranno altre pesanti penalizzazioni per gli amaranto e che dovra’ passare almeno 1 mese prima di sapere se il suddetto commissariamento verra’ autorizzato dall’autorita’ competente.

Intanto, pare che diverse societa’ del girone A, ma non solo, abbiano gia’ chiesto collettivamente un incontro con i vertici federali proprio per chiarire alcuni punti riguardanti l’eventuale esclusione dell’Arezzo e la successiva variazione della classifica.

Se la classifica sara’ riformulata ci sarebbero squadre come Pistoiese e Arzachena, per esempio, che perderebbero sei punti, visto che nella sfide di andata e ritorno entrambe le compagini hanno fatto bottino pieno.

Anche la Lucchese subirebbe una bella mazzata. Quattro punti in meno che ci vedrebbero ancora al quart’ultimo posto, ma a pari punti con il Cuneo.

Attendiamo sviluppi, dunque, anche se le speranze per la concessione del commissariamento dell’Arezzo Calcio sembrerebbero ridotte al lumicino. La situazione che preoccupa maggiormente, infatti, sembrerebbe quella legata ai debiti col Fisco, una cifra (c’e’ chi parla di 4 milioni) che difficilmente potra’ essere ripianata in tempi cosi’ brevi per evitare di scomparire dal calcio professionistico.

Di seguito come potrebbe cambiare la classifica se venisse escluso dal Campionato l’Arezzo.

Classifica alla 26 giornata 
Livorno 50 *
Pisa 47
Siena 46
Viterbese 44
Carrarese 35
Monza 35
Giana Erminio 34 *
Olbia 32
Alessandria 32 *
Pontedera 30
Pro Piacenza 27 *
Piacenza 26
Arzachena 25
Pistoiese 25
Lucchese 23
Cuneo 23
Gavorrano 17 *
Prato 16 *
(*) una gara in meno

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=20679

Pubblicato da il Feb 24 2018. Inserito nella categoria Tuttolucchese, L'Angolo del Tez, Sotto la lente. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

2 Commenti per “La crisi societaria dell’Arezzo potrebbe condizionare il nostro girone”

  1. commissariamento e poi? i debiti col fisco chi li dovrebbe pagare? i cittadini di Arezzo a cui viene regalata una pergamena per 1000 euri? ma fateci il piacere, lodevole tentativo dell’azionariato popolare, mi dispiace, ma non mi sembra che avete tante speranze, penate al titolo, bravi!

  2. Purtroppo era quello che paventavo ieri sera. Non è detto nell’ articolo se nel girone b la scomparsa del Modena abbia comportato il passaggio ad una sola retrocessione ( che mi parrebbe la soluzione più equilibrata, oppure rimarrebbero sempre due. Nel secondo caso per noi sarebbe una iattura ancora maggiore. Dobbiamo iniziare davvero a fare punti, almeno dal prossimo sabato.

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti