|

Giornata interlocutoria in casa rossonera. Moriconi: “Tutto apposto con la fideiussione, non preoccupatevi”

L’amministratore unico Carlo Bini

Ancora una giornata interlocutoria in casa Lucchese, ancora nessuna notizia in merito alla nuova fideiussione presentata la scorsa settimana.

Dalla sede della Lega Pro in Firenze tutto tace e la societa’ rossonera non ha emesso alcun comunicato in merito.

Questa mattina abbiamo incontrato Carlo Bini, al quale abbiamo fatto alcune domande riguardanti la situazione generale del club rossonero:

“Mi hanno chiamato stamani per andare a Firenze alla sede della Lega Pro. Non ne sapevo niente – ha dichiarato Bini – Per quanto riguarda la fideiussione non ci dovrebbero essere problemi, forse, addirittura, la societa’ ha versato piu’ del dovuto. Mi auguro che la Federazione tenga conto di quanto e’ accaduto nei mesi scorsi. Forse rischiamo un ulteriore punto di penalizzazione”.

Nel pomeriggio, poi, abbiamo atteso l’arrivo del patron Arnaldo Moriconi allo Stadio Porta Elisa, dove la squadra si stava allenando a porte chiuse

Il padrone delle Sice e’ giunto in sede alle 17, e dopo un breve scambio di battute con gli storici tifosi del Muro del Pianto, sempre presenti sotto la Tribuna coperta, e’ entrato negli uffici.

Moriconi ha detto che non ci sono problemi con la fideiussione e che era giunto apposta negli uffici per regolarizzare alcuni cavilli ancora in sospeso con la federazione.

Questa, in estrema sintesi, la giornata rossonera. Un breve racconto per rendere conto ai tanti, tantissimi tifosi che in questi giorni ci hanno contattato per avere notizie certe in merito alla fideiussione.

Domani e’ un altro giorno… come si dice? ….si vedra’.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=22563

Pubblicato da il Ott 4 2018. Inserito nella categoria Tuttolucchese, Focus Rossonero. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. Puoi lasciare un commento a questo articolo

11 Commenti per “Giornata interlocutoria in casa rossonera. Moriconi: “Tutto apposto con la fideiussione, non preoccupatevi””

  1. Opinion francamente non capisco cosa vuoi dire? Metti la tua acredine contro tutti i tifosi che erano contenti che un certo Grassini, sconosciuto a tutti, avesse comprato la lucchese e che si fosse presentato, con modi gentili e scherzosi a tutti (noitv pure enon solo la TV di Moriconi) . Voleva vedere cosa dovevano direi tifosi normali, a mio parere gioire, dopo che barba fumante ci aveva rovinato lo scorso campionato da novembre a fine con la sua misteriosa tiritera per la vendita societaria. Qua se c’era una persona che si doveva accertare chi era Grassini e signora, era proprio Moriconi. Se non lo ha fatto o fatto male, inutile prendersela coi tifosi. Ho sentito mille chiacchere ma del corto circuito societario nel periodo Giugno/ luglio, non è dato sapere nulla di certo. Qualcuno certamente voleva fare il colpaccio ma francamente non riesco a capire cosa ci dovesse guadagnare un signor nessuno a sputtanarsi in proprio e pure la moglie che si era lanciata pure lei nell’ avventura di questa politica del cambiamento ( grulla due volte se aveva accettato di essere assessora a Siena nel momento in cui il marito rimaneva a Lucca a brache calate e ” culo merdoso”). Magari è davvero ceralacca versione che prevedeva un bidone di lucchesi/grassini a danno di Moriconi,chiamato a ricapitalizzazione il 100% , percentuale che moriconi non deteneva più, per evitare un disastro sportivo ( cosa che è stata molto vicina ad avverarsi). In questo caso, lode a mangiafuoco che non c’è cascato e per pagare ha voluto riprendersi le quote. Comunque sia andata i tifosi non c’entrano una pippa, per cui le proteste vanno indirizzate ai piani alti, visto pure che, sebbene ci tenga a galla,l’ attuale proprietà non è che brilli per efficienza ed apertura mediatica .riguardo a ruspa, posso capire certe amarezze ma nella vita molto meglio comportarsi da signori che da pezzenti. Signori si nasce, declamava il grande Totò, euro modestamente lo nacqui….. così concludeva. Che poi Russo sia stato trattato male dall’ attuale proprietà mi pare condivisibile ma a mio parere su altre questioni,ben più importanti che di un accredito, sui quali concordo con Alessio ma che ci vogliano fare? In Italia, tutti tengono famiglia,pure gli orfani.

    • Livio,
      forse non ahi letto bene: non mi riferisco ai tifosi (anche se certe scene con – 4 sul groppone sono putroppo indimenticabili…) mi riferisco a certuni che dopo aver assistito inerti a tutto il teatrino di bonifici partiti, tornati indietro, mai arrivati, feste elvetiche, santi patroni, conti dedicati fantasma e via elencando adesso non passa giorno che non sollevino una mezza polemica, andando addirittura a ripescare la ruspa per una vicenda veramente imbarazzante per chi se ne lagna.
      Un modo di raccontare le vicende rossonere che ha niente a che vedere sia con l’informazione che con la passione: se volevano andare a intervistare Russo potevano (anzi, dovevano) farlo quando venne cacciato dall’oggi al domani: invece, al solito, testa sotto la sabbia e via

  2. difficile aprire il portafogli quando si é abituati a PUPPARE solamente. Russo, ti faremo sindaco ! C’hai rimesso con la Lucchese e con Lucca vero??????? INCREDIBILE

  3. polemiche sterili e prive di logica. Se la Lucchese ha negato l’accredito ci saranno delle motivazioni interne e a me non me ne frega nulla. Mi colpisce che si facciano polemiche per 25 euro. Facciamo una colletta. Caro Russo, avrai dato tanto alla Lucchese, ma hai ricevuto tantissimo indietro…o sbaglio… Incredibile !

  4. ma Russo non si vergogna di fare un intervista del genere?? Dopo tutto quello che la Lucchese ed il popolo Lucchese, Lucca ed i cittadini di Lucca gli hanno dato si lamenta di pagare il biglietto dopo tutto quello che ha fatto in società??
    Povero Russo….capisco che sei alla frutta ma la tua presa di posizione è disarmante! BARESI…..viaaaaa….va bene la presunzione ma così è troppo!!!
    scendi un pò dal piedistallo…allora a Paci gli si fa il mezzobusto??

    Lamentati con la Lega piuttosto!!! Perchè secondo me non è giusto che un ex professionista come lui tra l’altro con regolare patentino per fare il DS anche se disoccupato debba pagare il biglietto quando un comune ex arbitro anche se ha arbitrato solamente i dilettanti passi qualsiasi tornello con la tessera AIA!!!!
    La Lucchese non c’entra nulla anche perchè non esiste più….cos’è questa roba di oggi?
    Boh…è figlia del calcio moderno…

    magari andavi in curva e tutti cantavano “Bruno Russo, Bruno Russo, Bruno Russo!” come è successo già per Carruezzo.. e si era tutti contenti!

  5. sono sempre abbastanza critico con il modo di operare di questa società ma in questo caso se russo voleva entrare gratis e non gli e’ stato concesso non me ne frega proprio nulla.sono sempre abbastanza contrario agli accrediti escluso ovviamente i giornalisti ma solo quelli sportivi che fanno cronaca della partita perché di solito finisce per entrare cani e porci,se uno vuole vedere una partita si fa il biglietto e la guarda.russo ha dato tanto per i colori rossoneri? Perché noi no? C è gente ha dato migliaia e migliaia di euro per la lucchese eppure non ho mai visto uno avere L arroganza di dire dovete farmi entrare gratis.

    • io, personalmente, con tanto di accredito come fotografo del Gazzettino Rossonero, per 7 anni ho sempre pagato, comunque, l’abbonamento di tribuna laterale. Non perche’ sono un eroe, semplicemente per aiutare la societa’. Il resto sono storielle da Novella 2000. Ps: negli anni precedenti abbonato di curva, da pischello, poi abbonato di gradinata….Infine la tribuna laterale, visto che l’eta’ avanzava….

      • bravo tez non sei un eroe sei semplicemente un tifoso come tutti noi .comunque chi deve raccontare la partita fotografi giornalisti e’ giusto abbia L accrediti gli altri dovrebbero semplicemente pagare.una polemica inutile a volte si tende a calcare la mano ottenendo L effetto opposto di quello ricercato anche sull editoriale dello stesso giornale online c era tante cose giuste ma alcune un po’ insensate.se gli altri soci hanno lasciato L intera proprietà a morriconi immagino che sia perché non hanno risorse per ricapitalizzare e da quello che si racconta per un lungo periodo sono stati finanziati e si sono fatti prestare i soldi dall uomo con la barba quindi non capisco proprio cosa ci sia da recriminare .se mi faccio prestare i soldi la lucchese la posso comprare anche io c è quel piccolo problema però che il finanziatore rivuole i soldi indietro o si prende tutto lui come e’ normale e giusto che sia .

        • le ripicche e gli amici degli amici. Concordo con quanto scritto da Alessio e dal tez, se poi il grandissimo ruspa ha bisogno di un pitto di pastasciutta il mio ristorante trattoria é pronto a servirglielo.

  6. La polemichetta giornaliera riguarda il mancato accredito alla ruspa, il quale invece di pagare se l’è presa a male ed ha chiamato pure la carrarese…capisco la caduta di stile e mi dispiace per Bruno, ma quello che non si capisce veramente è dove fossero questi feroci censori all’epoca in cui si mancavano scadenze in serie e si collezionavano punti di penalizzazione: erano in giro per le miniere della Tanzania? Si beavano ammirando fantomatici conti correnti? Facevano la spesa all’ALDI?

Devi loggarti per poter commentare questo articolo Login

Nuova pagina 1

Commenti recenti