|

Angelo, tifoso storico della Pantera: “Prima o poi torneremo grandi”

foto Alcide Lucca

“Sono un tifoso della Lucchese sin dal lontano 1947” – ci scrive Angelo – Ho avuto la fortuna di avere una famiglia molto attaccata alla citta’ e alla nostra amata Lucchese. Mio nonno mi portava al Porta Elisa quando la Curva Ovest non c’era ancora. Ci sedevamo a bordo campo con un panino e ci guardavamo il nostro spettacolo della settimana. Non era il solo, perche’ ogni tanto mi portavano anche al cinematografo, al cinema, a vedere il film americani o i cartoni animati di topolino. Sono emozioni indelebili. Mio Nonno, finita la partita mi accompagnava a casa, a S. Alessio, sulla canna della bicicletta. Tutti, in casa, tifavamo Lucchese ed eravamo orgogliosi di essere tifosi rossoneri.

Poi sono arrivati i tempi bui – prosegue Angelo – prima la serie B, poi tanti anni di anonimato in serie C. Noi eravamo contenti comunque. Il Porta Elisa strabordava di spettatori, tanto che, ad un certo punto, dovettero costruire la Curva Ovest. Dal’altra parte niente, c’era il tennis e un grande megafono fatto a tromba che annunciava le formazioni. Tanti bei ricordi. Tante trasferte, anche con mio padre, che, con il tempo, aveva abbandonato le partite in bianco e nero della televisione per accompagnarmi, insieme al Nonno, nelle trasferte piu’ disperate.

foto Alcide Lucca

Ricordo ancora – prosegue Angelo – una scarpinata per arrivare a Ferrara, per assistere alla sfida contro la Spal.
Eravamo in Serie C. Non ricordo bene, ma credo che fosse il 1970. Perdemmo 1 a 0, ma fino alla fine i tanti lucchesi presenti incitarono la squadra fino alla fine, anche fuori dallo stadio. Eravamo in tanti e per me che ero giovane andava bene lo stesso. Avevo vissuto una giornata di emozioni, di colore, di sport.

Gli anni a seguire mi hanno regalato solo le gioie della gestione Maestrelli, pace all’anima sua, ed in verita’ vi dico che speravo in un ritorno in Serie A. Anche la Coppa Italia conquistata alla Favorita di Palermo mi rese orgoglioso della mia passione per la Lucchese.

Il resto lo conoscete tutti. Tante speranze, ma anche il grande divertimento nel veder giocare la squadra di Corrado Orrico. Io ci credevo, non mancava nulla per il salto in serie A.

foto Alcide Lucca

Niente da fare, ancora amarezza, ma contenuta, dato che la squadra mi aveva, ci aveva, regalato tantissime gioie.

Poi il baratro. Abbiamo galleggiato in mano a gente improvvisata. Alti, bassi, alti e bassi, ma mai un ritorno da protagonisti. Tre fallimenti e oggi, siamo qui a commentare una squadra che si chiama Lucchese e che viaggia nei bassifondi della Serie D.

Grande amarezza. Ma io non mollo, ci credo ancora. La Lucca sportiva deve sostenere questo ennesimo progetto di rinascita. Non possiamo assistere inermi a quanto questa stagione ci sta offrendo. Vi abbraccio tutti con affetto. Siamo rimasti in pochi, ma tutti quelli che erano al mio fianco per sostenere la Lucchese non li dimentico. Io ci sono ancora, se Dio vuole ancora in salute. Mi auguro che la Luccchese possa presto tornare a far parlare di se in tutta Italia.

Forza e coraggio amici tifosi della Lucchese, prima o poi torneremo grandi.

Con affetto.

Angelo P.

www.Tifolucchese.com - Riproduzione Riservata

Url breve: http://www.tifolucchese.com/?p=24892

Pubblicato da il Ott 8 2019. Inserito nella categoria Tuttolucchese, La voce dei tifosi, L'Angolo del Tez. Puoi seguire le relative risposte tramite RSS 2.0. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

4 Commenti per “Angelo, tifoso storico della Pantera: “Prima o poi torneremo grandi””

  1. Manolo io non sono riuscito a fare il primo abbonamento ma, probabilmente è il secondo!!!!

  2. Penso che in un paese normale tutti dovrebbero tifare la squadra della propia città. Anch io come Angelo non mollo e do tempo a queste persone che hanno fatto rinascere il calcio a Lucca di fare il loro progetto che poi è anche il nostro. Ho fatto l abbonamento pet dare un piccolo segnale di aiuto a questa societa , a me personalmente basta che la squadra si salvi e che il progrtto continui . E se andrà in porto sarà GRANDIOSO. Sempre e comunque FORZA LUCCA .

  3. Bella lettera Angelo. Forza Lucchese sempre!

  4. Io sono più giovane di te ma ricordo anch’io , da bamboretto, i mitici anni 80 e 90.. altri tempi, altre storie, altri valori…

Scrivi una replica

Nuova pagina 1

Commenti recenti